Siviglia e Costa del Sol

di Danilo Pontieri –
La vacanza è sempre un momento della vita piacevole perché prima di tutto si fanno esperienze visitando posti nuovi,si stacca la spina dalla vita quotidiana e soprattutto perché deve essere un momento di assoluto relax e divertimento. Proprio per questo bisogna in primis evitare di prendere le cosiddette fregature e preparare al meglio il viaggio curando anche i minimi particolari in modo tale da non trovare spiacevoli inconvenienti.

Inoltre, lavoro e tanto altro permettendo,consiglio di prenotare 5-6 mesi prima volo e alberghi per approfittarne dei costi dimezzati del 50-60%. Il mio viaggio è stato improntato nella regione Andalusa della Spagna con arrivo a Siviglia ,trasferimento per 15 giorni nella Costa del Sol e poi partenza di nuovo a Siviglia.
L’ arrivo e la partenza è stata fatta a Siviglia perché con la Vueling il costo del viaggio a/r è stato di 149€ a persona e poi perché è una città che volevo vedere.

SIVIGLIA
Il viaggio aereo è durato circa 2h,è andato tutto ok l’ aeroporto di Siviglia non è proprio un gran che comunque poco importa. Per il soggiorno a Siviglia dal 01 al 03 ho prenotato un albergo a 4 stelle veramente bello (Hotel petite palace marques santa ana) in pieno centro a 1 minuto dalla cattedrale (monumento principale) tramite il sito venere.com veramente utile e soprattutto serio,lo consiglio!!!. Nel mese di agosto Siviglia raggiunge facilmente i 40° e dalle 10 alle 18 è impossibile girare per il troppo caldo. La città si sveglia alle 10, i bar (non tutti) aprono per le colazioni ed anche qualche market. Non ci sono fontane per rinfrescarsi e per bere,infatti si è costretti ad andare nei market o nei chioschi dove troverete bevande ed acqua (non più di mezzo litro) quasi allo stesso prezzo 1-1.5€.
Il centro si gira solo a piedi (ci sono delle carrozze x giro turistico a 30€ )e sconsiglio l’ affitto della macchina se si decide di stare solo a Siviglia,anche le bici si possono affittare ma il prezzo e troppo alto. Anche nei ristoranti servono bottigliette da 33 cl,le posate vengono portate nel cestino del pane e per i più caratteristici quando si chiede il conto il cameriere scrive col gessetto sul vostro tavolo il totale. In agosto c’ è poca gente e per visitare i monumenti il consiglio è quello di uscire molto presto. Per gli studenti universitari esibendo la tessera si hanno forti sconti sull’ entrate nei musei,portatela!
La guida turistica che ho usato si chiama Spagna del Sud e Madrid rough guides avallardi viaggi e costa 24€,oltre ai riferimenti storici e spiegazioni dei musei ci sono consigli su: hotel,bar,ristoranti,locali specificando anche il prezzo se basso medio ed alto , cartine delle città dettagliate con tutte le vie e negozi e c.comm.li. Nel mio diario non scriverò i riferimenti storici dei monumenti/musei ma indicherò il prezzo dei biglietti,il tempo stimato x la visita ed un breve commento personale.

CATTEDRALE DI SIVIGLIA
Situata in pieno centro,è molto impegnativa (ci starete almeno 3h),facile da girare,c’ è molto da vedere,orari 9:30-16:00 estivo, 11:00/17:00 invernale, domenica 14:30/18:00. Il costo è di 7€,2€ per gli studenti.

LA GIRALDA
Gratuita se si entra dalle cattedrale,per salire bisogna fare 35 rampe in salita (95 mt),però ne vale la pena,sul campanile c’ è la veduta a 360° di Siviglia.
ARCHIVI DELLE INDIE
Fanno riferimento a Colombo,si trovano nei pressi della cattedrale,entrata gratuita,niente di che, se si vuole fare un giro di 5 min ok altrimenti se si va di fretta evitare.

L’ ALCAZAR – PALAZZO DI PIETRO I – CARLO V E I GIARDINI
Situato tutto vicino alla cattedrale,è un unico blocco,per entrare si paga 7€ anche i studenti. Per me è assolutamente da saltare perché una volta entrati è un posto assolutamente dispersivo,fatto a labirinto,non c’è una didascalia che descrive cosa si sta osservando.

PLAZA DE TORO
Percorrendo Paseo de Cristobal Colon si incrocia C/Antonio Diaz 10 min a piedi dalla cattedrale. E’ l’ arena dove si svolgono le corride (credo che ogni città e paese della spagna ha una plaza de toro),la visita guidata è solo in spagnolo o inglese,comunque si capisce bene in spagnolo,il biglietto costa. Se volete partecipare ad una corrida,informatevi bene di cosa andate a vedere (sono contrario a questo tipo di spettacolo)e soprattutto quanto pagherete (prezzi alle stelle).



PLAZA DE ESPANA
Un vero peccato che non sia curata,è molto affascinante ed è grandissima. In teoria ci doveva essere un corso d’ acqua che delimitava il perimetro della piazza che l’ avrebbe resa ancora più bella. Ogni arcata riporta fregio,nome,posizione geografica e simbolo di riconoscimento di ogni città spagnola disegnato su mattonelle di ceramica

RISTORANTI & BAR
Noi italiani per il mangiare solitamente ci dobbiamo accontentare quando siamo fuori casa,inoltre la Spagna non è certo famosa per l’ arte culinaria…. Detto questo però non sono da disprezzare alcuni piatti tipici noti come la paella, il pesce in generale,la verdura e la frutta. La regione Andalusa è poi famosa per le TAPAS. Sembra come se fosse un piatto tipico o una pietanza particolare…..assolutamente no,le tapas sarebbero quelli che noi chiamiamo assaggini,ti permettono di assaggiare più cose ed i prezzi sono di solito in proporzione a quello che volete assaggiare ma non superano mai i 4€. Inoltre c’ è la possibilità di prendere la metà razione oppure una razione. Per capire se un ristorante o un bar serve tapas oltre a chiedere di solito c’ è scritto o sulla carta (menù) oppure nel locale stesso. Il cibo in genere è molto speziato con aglio e cipolla,quindi attenzione quando ordinate. Le PATATE ALI OLI’ è stato il peggior piatto degustato a Siviglia,sono le patate lesse inzuppate con la maionese e tanta tanta cipolla ed aglio….le Tapas dopo un po’ stancano perché di solito su 5 tapas 3 sono cose fritte,peccato!Sulla guida comunque spiega addirittura quali bar servono tapas e come. Io mi sono trovato benissimo ad un ristorante che si chiama BODEGA GONGORA e si trova a c/ Albareda vicino Plaza Nueva. Qui potete trovare tapas, ½ racion e racion, vi consiglio lo spiedino di gamberetti,le insalate di polipo o di gamberetti, la ½ racion di selezione di pesce che comprende:2 fette di pesce spada alla piastra,una sogliola,due cefali,una sardina,un calamaro a 12 euro!!! Il ristorante ha il menù in italiano ed è sempre pieno. Altrimenti ci sono i soliti fast food e Pans & Co che fa due bocadillos (panini) davvero buoni. Vi consiglio quello che sta ad A.da Cristina rispetto a quello che sta vicino al Corte Ingles. Ho provato un bar che serve cose tipiche CAFE’ VERACRUZ che si trova a Paseo de cristobal colon e TABERNA BELMONTE, quest’ ultima non serviva tapas ed era caro rispetto agli altri. Per quanto riguarda la colazione c’ è un bar-forno davanti la cattedrale che si chiama HISTORICO HORNO e si trova ad av.da de la costitution, c’ è davvero tutto il mondo per fare colazione,in alternativa c’ è STARBUCKC COFEE sempre nei pressi della cattedrale.

Da Siviglia prendiamo il treno che ci porta a Malaga (30€ a/r) per poi arrivare a Benalmadena, dove abbiamo il residence. Il viaggio dura circa 2 h e devo dire che si viaggia molto bene con i treni, il paeseggio è nullo però,inoltre è possibile vedere sul sito dei treni (renfe) orari e costi. Arrivati a Malaga uscendo dalla stazione per raggiungere Benalmadena si può prendere il Bus M110 (€1.10) e ci si mette 1 h,il taxi a 30€ o ancora meglio il treno che ci mette 15 min e costa € 1.90. Da Malaga comunque partono diversi bus per tutte le località,ed anche il treno che arriva di sicuro a Benalmadena ed a Fuengirola .

COSTA DEL SOL
E’ il tratto a sud della Spagna che va dall’ intera costa di Malaga a Cadice,durante la vacanza ho visto:Malaga,Torremolinos,Benalmadena,Fuengirola e Gibilterra. La costa è molto caratteristica e piena di vita,ogni posto è diverso,ci sono molti turisti,inglesi la maggior parte poi francesi tedeschi ed italiani. Ci sono anche molti spagnoli che vengono da altre città.

MALAGA
Da Benalmadena prendiamo il bus M110 (€ 1.20) e dopo 40 min arriviamo a paseo del parque.Nei pressi c’ è l’ ufficio del turismo utile per prendere la cartina.

CATTEDRALE
Ingresso € 3,50, abbastanza inutile in confronto al prezzo,il museo interno è veramente poca roba.

GIBRALFARO
Ingresso € 1.90-0.60 per studenti. Per arrivare a questa piccola fortezza si prende il bus 35 (1€ a tratta) 10 min. con aria condizionata. Consiglio di andarci perché è una fortezza particolare ed anche la sua storia è interessante,inoltre nel punto più alto si può vedere tutta Malaga dall’ alto .Si vede benissimo il porto che è molto bello,la costa di Malaga,l’ entroterra con le case e plaza de toro con l’ arena.
Tutto il resto l’ ho trovato poco interessante e quindi ho preferito girare il centro. Per chi vuole vedere i negozi consiglio di non andarci dal 12 al 19 agosto perché c’ è la FERIA DI MALAGA,una festa molto sentita,ci sono bancarelle che vendono prodotti tipici da mangiare e da bere bancarelle che vendono boccali e cappelli e nella via principale ci sono gruppi che si esibiscono in balli. Sembrerebbe una cosa carina ma dovrete fare i conti con la tanta massa di gente che partecipa alla feria ed inoltre quasi tutti devono più del consentito….e quindi i negozi compresi quelli di souvenir sono tutti chiusi!!!
Per mangiare ed andare sul sicuro consiglio il Corte Ingles dove al piano -1 c’ è l’ alimentari e con 5 euro potete prendere un baguette,prosciutto o quello che volete e bibite. Altrimenti se andate all’ ultimo piano c’ è l’ Andalucia Restaurant dove vi offre due possibilità,menù alla carta a prezzi medi oppure entrare nel buffet a €17.90 a persona dove potete affogarvi su tutto quello che volete,paella gamberi,patatine fritte,risotti cozze,vongole….carne…c’ è veramente di tutto, le bevande però sono escluse.
Se non vi piacciono queste soluzioni potete andare a Larios c.comm.le ad Av.da de la Aurora a 3 min dal corte ingles. Oltre a ristoranti,supermarket e mc c’ è pans&co. Il centro commerciale non è niente di che però.

TORREMOLINOS
Da Benalmadena prendendo M110 0 120 (€ 1.05 a tratta) ci si arriva in circa 15 min. E’ la cittadina più turistica e dove c’ è più vita rispetto a Benalmadena e Fuengirola. Si scende alla fermata del centro, a pochi metri c’ è subito il viale principale però consiglio di prendere le stradine interne per vedere i negozi che vendono souvenir a prezzi vantaggiosi (attenzione al made in china!!!) ed altri che vendono pelletteria varia. Il viale centrale è stracolmo di negozi che vendono di tutto, c’ è anche una specie di frutteria che vi offre frullati di frutta a 3.50 euro e sono davvero buoni. In fondo la via poi inizia un percorso di scalini a scendere dove ci sono altri negozi che vendono di tutto,attenzione perché alcuni dicono di vendere anelli d’ argento e di murano. Alla fine del percorso si arriva praticamente al lungo mare che io ho visto solo di sera,quindi per la spiaggia e mare non posso dirvi altro,però non mi sembra che sia diversa da quella di Benalmadena. Per il mangiare vi segnalo un posto che si trova vicino la fermata del bus dove siete scesi che vende pesce da asporto: gamberi,cozze,gamberoni ecc….il tutto a poco prezzo. La sera è sempre molto pieno,ve ne accorgerete perché la gente che ci si ferma a mangiare appoggia i piatti anche sul marciapiede,infatti i pochi tavoli che sono all’ interno sono sempre affollati.

BENALMADENA
E’ la cittadina dove era il mio residence,è simile a Torremolinos anche come affluenza di turismo. La spiaggia Bil Bil è sempre affollata di gente, purtroppo la spiaggia è sporca a causa dell’ inciviltà dei turisti, se si vuole optare per lo stabilimento sombrilla +2 amaca 8 €. L’ acqua è pulita anche se un po’ freddina però non aspettatevi molto, le correnti che ci sono quasi sempre fanno si che il mare sia sempre mosso. Questa cittadina ha un forte richiamo di turisti inglesi,infatti nei market ci sono prodotti elusivamente per loro….La sera vi consiglio di farvi, una lunga passeggiata sul lungomare che parte da Benalmadena spiaggia bil bil fino a paseo maritimo dove c’ è il porticciolo con barche ed abitazioni stlie arabo di lusso. Il lungomare è pieno di ristoranti e di bar, il ristorante SAINT TROPEZ è quello che va per la maggiore,i prezzi sembrano un po’ alti ma in realtà sono uguali agli altri,dopo le 22 si riempie di gente ed addirittura si fa la fila per mangiare mentre gli altri sono magari liberi, Il piatto o meglio la specialità è parillada mariscos che costa 70 € ma ci si mangia in 4 e che si mangia…. Una abbuffata di pesce che vi rimarrà in presso per tutta la vita. Consiglio anche di prendervi la paella mariscos 30 € e la sangria davvero ottima 12 € 1 litro.
Il porto è molto caratteristico, ci sono molti negozi, bar e discoteche.

FUENGIROLA
Questa cittadina dista 10 min da Benalmadena,sinceramente non è che l’ ho vista molto perché ci sono stato solo di mattina,per quello che ho visto ci sono molti negozi che vendono made in china,ristoranti e negozi di souvenir. Il lungomare è carino ed anche la spiaggia. Non schemi abbia colpito molto comunque.

GIBILTERRA
Dal momento che eravamo nella costa del sol abbiamo fatto questa escursione in un pezzo di Spagna che non è spagnolo e che ha come valuta la sterlina di Gibilterra. Per andarci siamo andati in un’ agenzia che per 11€ vi prende e vi riporta in albergo con un pullmann altrimenti c’ è l’ opzione visita guidata a 29 euro che sconsiglio perché potete benissimo girarla da soli e poi la guida parla in spagnolo ed inglese. Per andarci è necessario avere oil passaporto o la c.i., ci sono dei paletti che poi vi diranno prima di entrare in questo stato, tra cui non si possono acquistare + di 1 litro di alcolici a testa, una stecca di sigaretta a testa e mi sembra che non si può spendere + di 173 € a testa, fate attenzione perché quando andrete via passerete la dogana e potrebbero controllare!
Comunque la prima cosa che mi interessa dire è che 1 sterlina = 1,50 € e quindi per gli europei non è proprio un’ affare,non lasciatevi incantare dalle scritte FREE TAX o DUTE FREE, noi ci rimettiamo. Gibilterra in sostanza è Main Street dove ci sono tutti i negozi. Io ho visto solo punta d’ Europa che ci si arriva con un bus (1.50 € a tratta).Se ci sono le condizioni meteo adatte si vede la costa dell’ Africa. Una cosa curiosa che ho trovato sono le lattine di the o della coca cola inedite. Se proprio volete andarci andateci ma se avete i giorni contati vi consiglio di andare a vedere Marbella Nerja o altri posti caratteristici, cosa che io non ho fatto in tempo a vedere e sono pentito.
Se devo trarre delle conclusioni su questo viaggio posso sicuramente dire che la Spagna è una garanzia per quanto riguarda divertimenti,bel tempo, sole e vita,io mi sono molto divertito,ho fatto 366 foto e per qualsiasi cosa su info e consigli potete contattarmi via mail: lillo06@deejaymail.it

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati in Spagna

 

 
Commenti

Nessun commento