Birmingham, una destinazione di viaggio insolita

di Marco –

Londra, capitale inglese e metropoli all’avanguardia, ha sempre esercitato un fascino particolare sui turisti di tutto il mondo. Adesso è tempo di lasciare Londra e visitare Birmingham, meno conosciuta ma non per questo meno interessante.

Conosciuta in passato come “il laboratorio del mondo”, Birmingham è stata al centro della rivoluzione industriale del 19esimo secolo ma quando le fabbriche e le acciaierie hanno iniziato a chiudere battenti, la città ha iniziato a perdere il suo fascino.

Tuttavia, dagli anni ’80 e soprattutto ’90, la città di Birmingham si è reinventata, trasformando i palazzi, i canali e la sua storia in una città moderna e di stile.

Quindi, dopo aver spulciato le offerte dei voli per Birmingham con Monarch, ed aver deciso di visitarla, cosa c’è da fare qui esattamente?



Se siete appassionati di gallerie d’arte e musei, allora vi sentirete viziati a Birmingham. Il museo più grande è la Birmingham Museum & Art Gallery (BMAG), che ospita la più grande collezione di arte preraffaellita del mondo. Al BMAG potrete anche scoprire la storia e la cultura di questa città, spigata dalle origini alla metamorfosi subita negli ultimi decenni.

Per gli appassionati di arte non può certo mancare una visita all’Ikon Gallery, una delle migliori gallerie del paese per quanto riguarda le opere di arte moderna.

Tuttavia, uno dei motivi principali che attrae turisti a Birmingham è la vasta scena dello shopping. La città ospita, infatti, il centro commerciale più grande d’Europa, il Bullring. Preparate le carte di credito perché il Bullring è grande quanto 26 campi da calcio e conta più di 160 negozi. Il centro commerciale vanta anche un edificio Selfridges, la seconda più grande catena di grandi magazzini del paese. L’edificio Selfridges è decorato con più di 15.000 dischi d’alluminio, rendendolo una scelta popolare per le fotografie, con il toro di bronzo (simbolo del Bullring) che si trova ad uno degli ingressi principali del centro commerciale.

Vicino al Bullring si trova il Rag Market, un mercato famoso per i tessuti. Qui potrete trovare molti degli oggetti venduti all’interno del Bullring, ma ad un prezzo decisamente inferiore. Non vi lasciate ingannare dal nome (rag = straccio), poiché la maggior parte dei prodotti tessili in vendita al mercato sono tutt’altro che stracci.

Se tutto questo shopping vi ha fatto sviluppare un appetito considerevole, a Birmingham potete assaggiare il famoso Balti, un piatto a base di curry. La diversità culturale della città ha portato con sé anche una vasta diversità culinaria e gastronomica, compreso il curry Balti.

Se non impazzite per il curry, non vi allarmate. Birmingham offre molte alte scelte, dall’immancabile fish and chips, alla tradizione cinese, tailandese, indiana, mediorientale, e un’ampia scelta di ristoranti vegetariani.

Stranamente, Birmingham ha più canali di Venezia. In confronto ai 38 kilometri di canali presenti a Venezia, quelli della città di Birmingham si estendono per 56 kilometri. Non mancano quindi una vasta scelta di bar, pub a ristoranti immersi in quest’ambiente quasi “lagunare”.

Birmingham è anche sede di uno dei teatri più importanti d’Inghilterra, l’Hippodrome, situato nel cuore del centro cittadino.

La prossima volta che sarete in cerca di una destinazione insolita da visitare, perché non mettere Birmingham sulla vostra lista? Vedrete con i propri occhi la trasformazione subita da questa città, rendendola una delle più vivaci e variegate d’Europa.

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati in Inghilterra
Autonoleggio – Noleggio Auto Low Cost in Inghilterra
Acquista guide turistiche a prezzi scontati su Amazon.it

 

 
Commenti

Nessun commento