Olanda

di Paolo –
Secondo viaggio in Olanda , stessa compagnia aerea Virgin Express e stesso hotel ad Amsterdam , Damhotel  situato in Damrak 31 a pochi passi dalla stazione centrale.

Gia’ dal ritorno a casa la volta scorsa mi ero detto che ci sarei ritornato in questa stupenda regione, ed eccomi pronto a scoprire posti nuovi , conoscendo gia’ Amsterdam tutto era piu facile, ma questa volta volevo anche vedere qualche citta’ fuoriporta  essendo rimasto affascinato da quelle viste precedentemente.

Dopo l’arrivo e la sistemazione sono gia’ le 16,00 per cui e’ tardi per allontanarsi troppo,  e’ nuvoloso ma non freddo , decido di rivedere la grandissima piazza Dam, alla fine di Damrak, le vie che vi convergono sono gia’ illuminate dalle luci di Natale,  nonostante non siamo nella bella stagione e’ molto affollato,  percorro la Nieuwendijk, alle 18,00 i negozi iniziano a chiudere, dopo aver comprato qualcosa per la cena ritorno in hotel .

Il secondo giorno alle 8,00 mi presento al ristorante del Damhotel per la colazione, come sempre sono il primo, gli Olandesi non si svegliano molto presto… e di corsa alla stazione , prima destinazione UTRECHT  a circa 40 Km a sud di Amsterdam, costo del biglietto 11,30 €  A/R, molti  treni Olandesi sono a due piani, molto puliti, silenziosissimi e con una puntualita’ che spacca il minuto !  Tutto funziona  perfettamente , tutte le stazioni non avendo molti binari usano il sistema di suddividere gli stessi in piu’ tratte dove su ognuna si ferma un treno  , per esempio il binario 1 sara’ suddiviso in 1A, 1B, 1C   e si fermeranno tre treni con destinazioni diverse, per cui non basta trovare il proprio binario, ma bisogna percorrerlo fino alla propria lettera. Questo comporta di avere stazioni strette ma molto lunghe.

In poco piu’ di mezz’ora sono a Utrecht,  senza uscire dalla stazione mi ritrovo in un centrocommerciale, molto bello, ma decido di visitare prima i grandi magazzini HOOG CATHARIJNE di cui avevo sentito parlare , qualche isolato a piedi ed ecco l’ingresso , bellissimi negozi , giro per i corridoi per un ora ma rimango senza parole quando mi ritovo alla stazione!   E’ un unico centro enorme…. Scopro poi un altro ingresso da un’altra parte della citta’….

Visito poi il CENTRAAL MUSEUM  non molto grande ma bello , la OUDE GRACHT  torre campanaria del duomo, passeggiata nelle vie del centro a curiosare tra i caratteristici negozietti.



Terzo giorno DELFT  la cittadina conosciuta per le porcellane di ceramica blu , confinante con L’AIA a circa 60 Km a ovest di Amsterdam, costo del biglietto 18,90 €  A/R , al mattino tutto e’ nascosto da una nebbia autunnale, solo verso mezzogiorno riesco a scattare qualche foto , classico paesino Olandese, piccolo, tante stradine e ponticelli, concentrato attorno a una grande piazza centrale con il Palazzo del MUNICIPIO e la NIEUWE KERK con un’altissima torre campanaria, sembra ci sia una gara ad avere il campanile piu’ alto .

Ai lati della piazza c’e’ l’imbarazzo della scelta tra bar, ristoranti, tutti arredati in modo stupendo e caratteristico Olandese, negozi di souvenir, di oggetti in ceramica blu sia a livello turistico che di valore. Anche nelle vie attorno infiniti negozietti di ogni genere sono meta della curiosita’ dei turisti. A pranzo seduto su una panchina lungo un canale due bellissimi cigni bianchi mi tengono compagnia, sopratutto al mio panino….

Al ritorno vedo in lontananza L’AIA, LEIDEN  e HAARLEM con i suoi futuri campi di tulipani.

Quarto giorno  shopping al MERCATO ALBERT CUYPMARKT  ad Amsterdam per acquistare qualche regalo, gli stessi articoli si trovano con lo sconto anche del 30%  rispetto ai negozi del centro, se si ha la possibilita’ di girare un po’ sicuramente si risparmia.

Al pomeriggio passeggiata lungo i canali  PRINSENGRACHT , HERENGRACHT, KEIZERGRACHT , ROZENGRACHT e alle piazze REMBRANDTPLEIN, SPUI, LEIDSEPLEIN , MUNTPLEIN  che ho rivisto con piacere scoprendo sempre angoli nascosti.

Quinto giorno, non essendo riuscito a visitarlo la volta scorsa eccomi al MUSEUM VAN LOON, ingresso 5 €, casa della famiglia Van Loon, al piano rialzato la sala da pranzo col tavolo apparecchiato con le porcellane del 1800 , a fianco la  red drawing room  (ogni stanza ha le pareti di un colore diverso), salotto dei fumatori e la garden room , con vista sul bellissimo giardino all’esterno,  nel seminterrato la cucina colorata di bianco e celeste , una bellissima scalinata porta al primo piano dove si trovano la painted room, la sheep room, la master bedroom , la bird room .

Molto bello anche vedere Amsterdam di notte, molti edifici e ponti sono illuminati  di vari colori, naturalmente durante la bella stagione e’ancora piu’ bella .

Mi restano ancora da ammirare gli immensi campi di tulipani, sono in programma il prossimo anno , magari aggiungendo qualche altro paesino che sono la vera Olanda da vedere.

Paolo – per qualche informazione dunebuggy@inwind.it

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati in Olanda

 

 
Commenti

Nessun commento