Ibiza

di Danilo Pontieri –
Per chi non è mai stato ad Ibiza la prima cosa che fa è immaginare ancora prima di arrivare come sarà la vacanza.come sarà Ibiza.cosa succederà a Ibiza e tutto ciò che ti riserverà Ibiza.spacciata ormai come luogo comune ed etichettata da tanti come: ah ok vai a Ibiza quindi vai giù con i pregiudizi. Ovvio che poi ognuno se la vive a modo suo e anche io sinceramente ho fatto questo tipo di ragionamento.ma solo dopo averci vissuto Ibiza diventa assolutamente un qualcosa che farà parte di te per tutta la vita e che il cosiddetto luogo comune viene scalzato da Ibiza come un posto assolutamente unico sotto tantissimi punti di vista.
Ibiza è tutto e il contrario di tutto.è imprevedibile.mai banale e assolutamente da vivere e scoprire ogni ora e ogni istante di soggiorno.non ci sono orari, non ci sono regole non ci sono abitudini.ti stravolge e basta.ed è una sensazione indescrivibile lasciarsi travolgere dai ritmi impressionanti che ti impone.Ibiza è Ibiza.

Proprio perché ci sono stato posso sfatare il primo luogo comune: ovvero che Ibiza è solo un’ isola x single. non è assolutamente vero, ovvio che ci sono più single che coppie e che ci sono tantissime ragazze e ragazzi però Ibiza può essere anche vissuta da coppia.magari non è una meta consigliabile però se ci si vuole andare io la farei anche da accoppiato.
Secondo luogo comune da sfatare e che a Ibiza puoi fare come ti pare tanto non ti dice nulla nessuno.altro che.nei periodi di punta tipo agosto abbiamo assistito a delle scene poco piacevoli.beh la policia local non si fa molti problemi anche magari per un bicchiere di vodka rovesciato addosso da una ragazza a un ragazzo caricato in auto è stato legnato x bene poi ritiro dei documenti e riconsegnati alla fine del soggiorno.vai poi a spiegare che non hai fatto nulla.anche gli italiani che ci abitano ci hanno avvisato.occhio a come vi comportate.poi in discoteca lasciamo proprio stare.evitate risse i buttafuori prelevano il tizio di turno dalla discoteca e poi messo nello stanzino poi immaginate voi.

In spiaggia invece ci sono altri tipi di raccomandazioni o consigli, ovvero non lasciate mai ma proprio mai la borsa incustodita..eh lo so.è triste ma se siete in 2 il bagno in spiaggia uno alla volta, insomma avete capito, moltissimi furti in spiaggia discoteche e quanto altro. sempre con 4 occhi e soprattutto non portatevi sempre dietro tanti soldi documenti e cose preziose.
Altri tipi di consigli li scriverò man mano che racconto tutto.
Finiti i consigli e raccomandazioni passiamo al racconto della vacanza.

Il giorno della partenza solita routine e solite operazioni di burocrazia.all’aeroporto tanta fila per l’imbarco.tutto liscio valige arrivate quindi tutto ok.
All’aeroporto di Ibiza allacciamo subito un contatto.con un poliziotto che oltre a darci qualche dritta ci consiglia di prendere un bus, il n° 14 che porta a Playa den Bossa e ci indica la fermata.davvero gentile.
Dopo circa 15 minuti di attesa non passa nessun autobus e quindi ci consiglia di prendere il taxi, altra dritta.qui a Ibiza girano anche taxi abusivi.oltre a non avere nessun tipo di convenienza economica sono meno sicuri e meglio non rischiare, prendete solo taxi ufficiali.
Con 11 euro arriviamo in hotel che come prima impressione non è male. si chiama Hotel Noria e si trova a Playa den Bossa nel cuore della movida notturna ben posizionato vicinissimo a tanti locali: su tutti il bora bora, il tantra e lo Space.una delle migliori discoteche dell’isola.
L’hotel si divide in stanze e appartamenti. noi siamo nell’appartamento e si affaccia proprio sul vialone principale dove dalle 18-19 fino alle 05 c’è un via vai di gente. Dispone di 3 piscine e di una piccola per i bimbi.nel complesso la struttura non è male. ci sono anche i bar interni e i bagni.il problema principale era la pulizia della stanza.considerate che quando siamo arrivati di solito la stanza la sistemano bene. beh neanche una botta di straccio x terra hanno dato..uno schifo niente male. che tutto sommato x un gruppo di amici è un dato di poco conto tanto in stanza non c’eravamo mai ma per una famiglia o per chi vuole pranzare o cenare a casa allora era davvero critica.
Gli appartamenti sono grandi e spaziosi, il bagno normale e i balconi grandi con aria condizionata e vetri spessi che insonorizzano un bel po’, cosa da non sottovalutare minifrigo con freezer cucinino con scarsa attrezzatura e tv con canali italiani.



A noi ha fatto davvero comodo questa sistemazione perché sul vialone principale avevamo tutto ciò che ci serviva: supermarket, bancomat, mare a pochi passi, ristoranti, bar, negozi x acquisti di souvenir e negozi del pacha space privilege.e inoltre i ragazzi di fiducia che ci davano le prevendite x le notti di Ibiza e qui c’è da aprire proprio un capitolo a parte.
A Ibiza per le serate in disco funziona più o meno come noi ma fino ad un certo punto.la locandina presenta l’evento poi per entrare in discoteca ci sono 3 modi: la lista con orario di limitazione di entrata, di solito fino alle 02, il braccialetto chiamata pulsiera che solitamente ti da l’ingresso omaggio con entrata prima della mezzanotte oppure acquistare il biglietto e si entra a qualsiasi ora.acquistabile o nei negozi o dai ragazzi in giro per le strade o spiagge e qui bisogna fare moltissima attenzione!!!
Le serate nelle discoteche iniziano quasi sempre dopo le ore 02:30 fino a chiusura.immaginate se si entra prima della mezzanotte fino alle 07 che mazzata..si ok si entra senza pagare ma scordatevi di uscire e rientrare dalle discoteche con timbri o cose varie.una volta usciti si rimane di fuori, inoltre i cocktail costano dai 15-20 euro in su.quindi a calcoli fatti meglio organizzarsi differentemente.io ho preferito acquistare sempre i biglietti x essere sicuro di entrare.di andarci all’ora che mi pare e soprattutto consumare eventuali bevute fuori dalle discoteche.
A Ibiza ogni giorno c’è una discoteca che presenta un evento e quindi il costo del biglietto sarà sicuramente più alto rispetto gli altri giorni io consiglio di farsi le discoteche quando c’è l’evento di punta perché almeno si gode a pieno lo spettacolo e la bellezza della discoteca stessa.esempio al Privilege quando c’è il supermartxè è imperdibile.
Ovvio che la gente sarà di più ma il Privilege che è la discoteca più grande del mondo andarci al supermartxè non è come andarci a qualsiasi altro giorno gratis oppure con entrata a 20 euro senza evento, vi perdete il Privilege e non ve lo godete. ho preso il privilege come esempio ma è così anche con tutte le altre disco.pacha escluso perché il pacha è l’unico che ha solo biglietti e senza sconti.

Vi dicevo di fare attenzione ai tanti pr perché cominciano a fare il loro gioco e cercano di vendere i pacchetti oggi + festa di domani + questo + quello a solo 60 euro. ecco questi tipi di acquisti Vanna Marchi style non li prendete in considerazione.vi accollano nel prezzo eventi che poi per andarci dovete stare li prima della mezza e quindi gratis.quindi non c’è ne sconto ne affare.almeno che non avete un conoscente che si trova sull’isola fidato allora è tutto un altro discorso Io vedevo giorno dopo giorno che evento c’ era e se c’ era un dj in particolare che mi interessava.poi si decideva cosa optare e compravamo i biglietti sempre dallo stesso ragazzo che ormai era una garanzia x noi.
Scelto l’evento si andava a cenare e poi in camera a riposarci ebbene si così eravamo freschi e docciati e pronti x l’entrata in disco verso le 02:30 fino a chiusura.
La discoteca a Ibiza non è solo musica effetto luci o impianto sonoro tunz tunz assolutamente vi renderete conto che il prezzo del biglietto è ben ripagato dagli innumerevoli spettacoli dell’animazione.oltre ovvio alla bellezza delle consolle sospese in aria sopra l’acqua..tutto davvero incredibile.e soprattutto imperdibile.
Noi ci siamo quasi sempre affidati ai taxi non solo x la comodità ma altra dritta che vi do: ci sono tantissimi controlli e posti di blocco, rimanere sobri a Ibiza è veramente dura… quindi non volevamo correre rischi… e soprattutto eravamo ben organizzati in camera e non come fanno molti che si portano la spesa alcoolica davanti al locale si improvvisano barman e cominciano a sdraiarsi di cocktail.e poi entrano.almeno un po’ di preparazione dai.
In una settimana ci siamo fatti tutte le migliori discoteche nei loro giorni di punta.ognuna di loro ha un suo fascino.quindi giudicare la più bella è difficile.
Non ci sono solo discoteche o vita notturna.al bora bora i bar sparano musica già dalle 10:30 11 fino a sera tarda. poi ci sono i mattinè e i pomeriggi sempre al bora bora o allo ushuaia un hotel che si trasforma in discoteca all’aperto dal pomeriggio fino alle 22.

Dopo qualche giorno si comincia per forza a vivere Ibiza secondo i ritmi che impone Ibiza.ed ecco perché dicevo all’inizio che ti stravolge.dosare le forze per andare avanti è imprescindibile altrimenti non ci si fa ad andare avanti. poi noi oltre Energy monster e red bull non andavamo.certi tedeschi facevano 18-22 poi 23-07 sempre sotto ritmo techno. e non solo, vabbè scelte di vita.
Capitolo discoteche chiuso apro quello che ho visto o intravisto di Ibiza mare spiagge e posti particolari.
La spiaggia a Playa den Bossa è ben attrezzata è molto caotica.ci sono molte zone dove invece regna il relax e dove il mare è decisamente + bello.basta uscire dalla zona turistica e allontanarsi un po’.diverse calete offrono mare cristallino e spiagge tranquille.se si decide di optare x questo tipo di vacanza vi consiglio di prendere in affitto uno scooter o un auto.molto + conveniente.
Io ho visto le saline che non mi hanno fatto impazzire. spiaggia carina ma niente di che. poi Sant Antoni portmany famoso per il suo tramonto e per l’aperitivo nei due bar di punta: Cafè mambo e Cafè del mar uno attaccato all’altro.affacciato sul mare con musica chill out e house di sottofondo e tantissima gente. Anche qui il mare niente di che però la zona è molto caratteristica e credo che merita una capatina.
Capitolo ristoranti sicuro ce ne sono tantissimi anche italiani.io mi sono affidato al ristorante Moorea a Playa den bossa sulla strada dove c’è il bora bora. impossibile da non vedere.è grandissimo con il bracere su strada ed è sempre pieno di gente.anche di spagnoli.elemento da non sottovalutare.i prezzi sono giusti e la qualità è ottima.io lo consiglio x chi soggiorna in questa zona.
Per chi invece vuole farsi la spesa ci sono i tanti supermercati ma non tutti vendono ad esempio insalata o carne. sembra impossibile ma è così. parlo sempre di Playa den Bossa.l’unico che ho trovato che vende anche queste cose è il supermercato che si trova vicino ad un ristorante italiano proprio poco prima di prendere la strada che porta allo Space.
Io devo dire che una settimana a Ibiza è stata più che sufficiente.è stato tutto magnifico e sicuramente ci ritornerò. magari se ci riesco ad inizio o chiusura stagione. ad agosto troppa gente e prezzi più alti. ho allacciato tantissime amicizie con ragazze e ragazzi del posto e anche altri che erano in vacanza come me. davvero tutto fantastico.

Partenza: 08-08-2011 da Roma Fiumicino
Ritorno: 15-08-2011
Compagnia aerea: Alitalia
Hotel: Hotel Noria appartments a Playa den Bossa
Spesa del pacchetto: 750 euro a persona
Spesa a Ibiza: 750 euro circa a persona
T.O.: Expedia

Per qualsiasi informazione potete contattarmi all’indirizzo mail: lillo06@deejaymail.it

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati a Ibiza
Autonoleggio – Noleggio Auto Low Cost a Ibiza
Acquista guide turistiche a prezzi scontati su Amazon.it

 

 
Commenti

Nessun commento