Settimana di relax a Capo Verde

di Davide Galluccio –
L’altra settimana per caso ho trovato un offerta per Capo Verde proprio allettante, 800€ volo più tutte le spese e soggiorno in solo pernottamento in appartamento, leggendo sia sul tour operator , i viaggi di Atlantite, che sul posto appartamento a Porto Sntigo, ci sian conviti nel partire. Abbiamo letto diverse recensioni su Sal anche abbastanza discordanti, noi siam una coppia non troppo esigente, cerchiam tanto relax, mare chiaro, spiaggia e tranquillità.

Vediamo come andrà, noi saremo lì dal 13 al 20 agosto intanto ho già deciso che faremo un paio di escursioni : Pedra de Lume,Burracona e baia di Algodoeiro.

Venerdi 13 si parte alle 9:30, si vola con la livingstone una delle 2 compagnie che fa voli charter dall’italia verso capo verde, volo ottimale, prima si fa scalo prima a Boavista a lasciar giu i turisti che alloggiavan su quell’isola e a recuperare altri che poi torneranno a Milano, gia’ li mi e’ venuto un piccolo dubbio vedendo i turisti salire, eran tutti pallidi, poco abbronzati, vuoi vedere che abbiam sbagliato periodo ???
Beh arriviamo all’aereoporto di Espargo sull’isola di Sal, scendiamo bagagli tutto Ok, pullmino dell’agenzia che ci portera’ alla nostra struttura.

Sbarcati davanti alla reception del nostro residence, prendiamo la chiave, e andiam a mollare i bagagli in camera, il tempo non e’ dei migliori, troppe nubi, il vento tanto nominato in tante altri “diari” dell’isola non e’ cosi fastidioso come si dice, andiam in camera, appena apperta una puzza nauseante, come se fosse stata rimasta chiusa per secoli, puzza di chiuso, umidita, irresistibile, diamo una prima occhiata alla casa, e devo dire che l’appartamento era bello che pulito, apro il frigorifero, e che ci trovo dentro? una “simpatica” blatta di fianco alla bottiglia d’acqua gentilmente concessa dal personale del residence.

Decido di chiudere il frigo e lamentarmi poi per la cosa, e oltre allo scarafaggio, l’aria condizionata non va (volevo far areggiare la camera, e la cassaforte all’interno dell’armadio e’ stato manomesso in precedenza (andiamo bene pensiamo)
Ci mettiam i costumi da bagno (essendo le 14:30) e andiam a far un giro in spiaggia.
La spiaggia del residence (se si puo chiamare tale) e’ proprio piccola, il mare e’ agitato e il sole non c’e’, coperto dalle spesse nubi, il timore vedendo la gente pallida sull’aereo si fa sempre piu’ grande, tornare in italia bianchi dopo una vacanza al mare sarebbe proprio da polli!
Decidiamo quindi di far un giro per Santa Maria (la cittadina dove siamo) per vedere un po dove siam finiti.
Ecco a Capo verde, non ci saranno tante zanzare, ma quanto son fastidiosi,insistenti i senegalesi per farti comprare souvenir da solo, non e’ descrivibile!

Santa Maria e’ un sobborgo non grandissimo, e ormai al 90% ci son solo negozietti di souvenir di senegalesi e attivita’ di ristorazione, ovviamente nulla da vedere o menzionare.



Vediamo pero’ la spiaggia libera, bella lunga e larga come si vede da tante foto di Sal, decidiamo che l’indomani saremo andati li al mare.

Dopo il cattivo benvenuto ottenuto, avevam anche richiesto di farci cambiare di recidence, ma visto la chiusura degli uffici in italia (ci son 3h di fuso ed erano le 17 a capo verde quando parlato con l’intermediario locale della nostra agenzia ) otteniam solo di ottenere una camera migliore della precedente, incomincia la nostra mattina andando a prender il sole l’ nel nostro recidence, capiamo che le nuvole e il vento non son certo un male visto la potenza del sole ! La mattina passa tra la piscina e la spiaggietta, scopriam un nuovo insettino simile alla mosca assasina, che ogni tanto, ti mordeva lasciandoti un bel segno e una pizzicatura fastidiosa 🙁
Nel pomeriggio, visto anche che il sole stava diminuendo, andiam a fare 2 passi sulla spiaggiona dove c’e il nuovo porto di Sal, e a fare qualche nuova foto 🙂 la brezza marina e’ bella, far 2 passi su quella spiaggia e’ molto bello e col sole che ogni tanto si fa largo tra le nuvole Sal acquista colori bellissimi
Il mare haime’ e’ impraticabile le onde non son mai alte meno di mezzo metro e farsi un bagno prolungato e’ impresa ardua.
La sera dopo cena i fastidiosi venditori senegalesi si rintanano, non ci son in giro, anche se non e’ consigliabile addentrarsi troppo in stradine secondarie dove ci son i loro dormitori, e anche se siam in un sobborgo africano, devo dire che la pulizia delle strade e’ favolosa, sempre tutto molto pulito, e non ci sono odori sgradevoli per strada, pensavo peggio a esser onesto, invece anche tutte le strade son asfaltate e con marciapiedi.

Buon ferragosto!!
volevo recarmi il 15 alla chiesetta che c’e a pedra de lume, su una guida che ho letto, avevo letto che li il 15 si venera la madonna e mi sarebbe piaciuto andar ad assistere alla cerimonia, peccato che non ho avuto ancora il tempo di orientarmi bene a Sal e non voglio pagare troppo per una corsa in taxi, tanto so che ci andro in seguito per andar a vedere le saline, la giornata e’ fax-simile della precedente, solo che abbiam attuato delle migliorie per sfruttare appieno quello che ci offre santa maria, dopo la mattina tranquilla sui tappetini del nostro resort, dopo il pranzo, andiam a prenderci il sole (da pazzi) gia’ nelle ore piu calde , sulla spiaggia libera. Di fianco al porto ci son i locali che si divertono (beati loro) grazie alle onde con le tavole da wind sorf, ed e’ anche un bel spettacolo vederli che cercan di dominare queste onde.
Per recarci alla spiaggia evitiamo di prender la strada, ma passiam in mezzo alle 2 strutture che son a fianco del nostro residence cosi da evitare di esser inghiottiti dentro il mercato comunale (una volta era un vero mercato con ogni genere di prima neccessita’, ora ormai bancarelle di oggetti in legno, souvenir ed ecc) o dover aver a che fare con qualsiasi venditore che ti vuol imbucare dentro il suo negozio.

La giornata e’ piacevole l’unico rammarico e’ non poter far il bagno, ma il sole a fine giornata ha fatto gia’ i suoi danni, il nostro timore di tornarcene mozzarelle e’ svanito, ora al massimo c’e’ il timore di essersi rovinati un po la vacanza, il nostro colore e’ tendente al rosso ferrari e si incomincia a bruciare!!
Ci voglion kg e kg di crema dopo sole e decidiamo per il proseguo di non sfidar piu il sole capo verdiano sappiamo che c’e’ e che picchia!

Non mi son portati troppi denari liquidi (170 io 100 mia moglie) con l’aggiunta di 3 carte di credito, e lunedi’ rimanendo con soli pezzi da 50, e con la difficolta’ dei locali a scambiarmeli, mia moglie decide di darmi i suoi soldi (che fino a quel momento eran rimasti costuditi in appartamento), avete ragione custoditi e’ una parola grossa, difatti dal suo portafoglio, mancano 20E, la donna delle pulizie ha decido di prendersi in maniera autonoma la sua paga 🙁
Ovviamente ci lamentiamo con la struttura e se dopo 2 giorni di mare soddisfacenti mi era passato l’idea di cambiare struttura, questo nuovo episodio, mi farebbe pendere per farmi spostare, ma poi desistiamo, alla fine sara’ stata anche noncuranza nostra, certo il fastidio/ nervoso rimane.
Quest’oggi decidiamo di prender spunto da un’alra coppia con cui abbiam familiarizzato, qua a capoverde e farci una bella passeggiata sulla spiaggia (cosi da abbronzarsi in movimento 😛 )
Partendo dal molo, incominciam ad andare verso ovest, passeggiare su queste spiaggie devo dire che ‘ favoloso, la brezza che sale dal mare e’ bellissima, il continuo venticello non ti fa sudare e potresti camminare per ore! noi ci fermiamo dopo 4h di cammino (non continuato) la spiaggia a ovest del pontile finiti anche gli ultimi villaggi e’ deserta decidiamo per l’indomani di portarci le tovaglie e sdragliarci li a prender il sole per poi tornare a santa maria per pranzo.
Finalmente posso dire che questa vacanza non e’ stato un flop, Sal e’ molto bella come isola quando riflette il sole sul mare e’ bellissimo e si sta molto bene qui.
Oggi decidiamo anche di far un primo giro tra le bancarelle e vedere cosa portarsi via, l’insistenza dei senegalesi non ha eguali, ma riusciam a dar un occhio a cosa prendere senza entrar nei loro negozietti, capiamo subito che per ogni turista ci sara’ un prezzo diverso, sara’ da scegliersi una sola bancarella e strappar un buon prezzo per quello da portare via, ci han detto che si riesce a trattare anche il 50% del loro prezzo di partenza

Dall’esperienza di ieri, ci portiam dietro il nostro set mare, per prenderci il sole visto da dove tira il sole e le onde, se riusciam a girare e a posizionarci sulla costa est il mare dovrebbe essere piu calmo alle 8 incominciam a camminare dopo un paio d’ore di cammino, dopo 8 mesi incomincia a piovere !! proviamo ad aspettare per vedere se e’ passeggero, ma dopo una decina di minuti anziche’ attenuarsi aumenta e anche di tanto, la pioggia ci costringe a ritornare sui nostri passi e anche di fretta.
Mattinata rovinata tornati in casa, forse a causa della pioggia, in bagno troviamo la nostra seconda blatta! sara’ entrata o dallo scarico della doccia o del water, veramente squallido 🙁 dovevam portarci qualche ddt per disinfestare la casa anche perche’ non faranno attrettanto ribrezzo, ma dormire/ lavarsi in mezzo alle formiche ogni notte un po’ di fastidio lo da!
Nel pomeriggio torna a splender il sole, ma la passeggiata decisa e’ impraticabile, riusciam cmq a prender appuntamento per l’indomani per andar a fare un giro delle 2 uniche mete menzionate sulle varie guide : pedra de lume e burracona.

Partiamo alle 9 inizialmente avevam concordato solo di andare alle saline, ma visto che il tassista ci farebbe solo pagar 10E in piu per andaer a burracona, decidiamo di andar a visitar pure burracona.
Arriviam a pedro de lume, all’inizio sembra un paesino non di sal , ma del new mexico, distese lande sperdute nel deserto 2 bassi caseggiati, tenuti su alla bene meglio, rattoppati con tutto quello che riescon a trovare, una chiesetta che sembra che dovesse crollare da un momento all’altro.
Eccoci arrivati, le saline son situate dentro il cratera e una stradina sterrata collega quell’avanposto allo stabilimento.
Entriamo dopo aver pagato ben 5E l’ingresso, scendiam nel cratere e ci immergiamo in una vasca piena di acqua salata, spettacolo!! rimani veramente sospeso al livello dell’acqua c’e’ una tale densita di sale che non ti consente di affondare neanche minimamente.
Dopo un paio d’ore a mollo in quest’acqua cosi salata, decidiamo di andare a burracona, scopriaom che pero per lavarci (doccia neccessaria se non si vuol diventare una statua di sale) dobbiam pagare un altro euro (ladri!!!)
Prima di burracona ci fermiamo a palmanova, il tassista ci fa vedere il porto (non ce’ altro qua) e poi via a burracona, burracona e’ una piscina naturale che si forma tra gli scogli, che segue l’andamento delle maree, il tassista ci dice che e’ meglio arrivare per le 12 li cosi da vedere appunto tale evento, peccato che quest’oggi il mare e’ stranamente calmo e difatti l’evento non avviene 🙁 Scendendo dalla scogliera scoscesa riuscia a vedere cmq la piscina e lo spettacolare effetto che ci regala il sole riflettendo l’acqua.
Per le 14 dopo aver visto un po espargos e le spieggie di punta preta, siam di ritorno, pranzo e poi mare come nei precedenti giorni.

Ormai la settimana e’ finita, quest’oggi decidiamo di farci tutta la passeggiata iniziata e poi abortita dalla pioggia, partiam di prima mattina e decidiam di farci questi 5 km che separano il pontile dal lato est dell’isola.
dopo 3h di cammino intravediam il bagnoasciuga dell’hotel riu, il piu caro del’isola, il mare non tende a quietarsi e dopo aver preso un po di sole sdraiati in mezzo al nulla ce ne torniamo, decisamente e’ un ottimo modo di prendere il sole, 6h sotto un bel sole, rinfrescati dalla solito venticello, bello veramente bello.
Mangiamo e dopo esser rimasti un po alla penombra del locale dove pranziamo, ci arrischiamo a prender il sole gia’ dal primo pomeriggio, fa troppo caldo e quindi a meta’ pomeriggio siam costretti a tornarcene nel nostro residence a cercar un po di frescura.
Alla sera decidiam di mangiare come mangiavan i creoli , a me capita di prendere il cachupa grande, che alla fine e’ una zuppa di ceci patate e fagioli con l’aggiunta di carne,pesce e verdure cotte.
A Mia moglie piatto di verdure cotte e riso con lenticchie, il prezzo di tali piatti ovviamente come avevam intuito in precedenza mentre per un locale sarebbe di pochi euro, a noi costan 7 / 8 euro, vabbeh che ci dobbiam fare?
Andiam a nanna, l’indomani vogliam gustarci ancora un po di mare.

Vacanza finita, ci ritornero?
Beh piacerebbe tornarci, 7 giorni non e’ un periodo troppo lungo ma credo che 2 settimane su quest’isola sarebbero anche troppe
meglio fare tutto da se in appartamento o in villaggio ?
qua dipende cosa uno cerca, in villaggio a questo punto meglio andar in altre mete magari con un mare piu calmo, in appartamento, hai la possibilita’ di capir un po meglio santa maria, e risparmiare.
Spiaggia e mare sono belli, ma per chi e’ amante del relax beh meglio andare altrove! il mare qui e’ adatto sopratutto per sport acquatici e a chi vuole un po di movimento.
Voto finale alla vacanza 7 alla fine con soli 5h e mezzo di volo arrivi in un altro continente tutto totalmente diverso dall’europa, non hai bisogno di vaccinazioni e Santa Maria e’ un ambiente tranquillo anche se stanno rovinando il panorama coi continui cantieri per nuove case (da non comprare assolutissimamente!)
I MENO venditori senegalesi odiosi nella loro insistenza a volte mi e’ capitato che si dovesse arrivare alle mani per levarseli di mezzo, scarafaggi in ogni dove, mare troppo mosso per una vacanza relax

Come si puo vedere e’ un paradiso terrestre ma dalle foto non si percepisce com’era il mare 🙂

 
Commenti

Nessun commento