Suggerimenti pratici per una visita a Londra

di Margherita –
La mia seconda volta a Londra non è cominciata proprio benissimo: eppure avevamo programmato tutto con largo anticipo (quasi 2 mesi prima) e con grande entusiasmo ma gli imprevisti, si sa, sono sempre dietro l’angolo e non dipendono da noi!! Nel mese di settembre con alcuni amici abbiamo deciso di trascorrere 3 giorni nella splendida Londra; arrivo il venerdì sera e partenza il lunedì mattina all’alba. Abbiamo acquistato sul web un volo per Stansted della Ryanair, pagando circa 45,00€ A/R (anni fa era davvero impensabile volare a questi costi).

Purtroppo come dicevo l’esordio non è stato dei migliori anche se poi il resto della vacanza è andato decisamente bene. Il nostro aereo infatti è decollato con alcune ore di ritardo; abbiamo toccato il suolo londinese alla 01.30 del mattino!!! Bhe…Ryanair generalmente è puntuale ma quando ritarda lo fa bene!! Fortunatamente avevamo prenotato dall’Italia un trasferimento con una compagnia italiana, la Londontransfers (www.londontransfers.net), che alcuni di noi avevano già utilizzato a Barcellona. Il servizio è stato ottimo, il costo equivalente a quello dei mezzi pubblici, nonostante il ritardo, per il quale, come ci avevano assicurato al momento della prenotazione, non ci è stato fatto pagare alcun sovraprezzo.

Ovviamente eravamo tutti stanchissimi per l’attesa (alcuni di noi erano reduci da una giornata di lavoro) e durante il viaggio in auto abbiamo cominciato a fare congetture sull’hotel: e se dopo il ritardo adesso ci delude pure l’hotel?? Fortunatamente siamo stati smentiti (devo dire che anche l’autista ci aveva rassicurati in merito). La nostra scelta è caduta sul Royal National Hotel, in Bedford Way, di cui a dire il vero avevamo già sentito parlare.



Si tratta di un hotel molto frequentato dagli italiani e con una posizione davvero eccellente, a pochi passi dalla metro (fermata Russel Square) e dal quale è possibile spostarsi agevolmente anche a piedi. Abbiamo preso una camera doppia (95 sterline a notte) ed una tripla (110 sterline a notte), entrambe con bagno privato. Le stanze sono abbastanza pulite e non troppo piccole, la colazione discreta ma troppo affollata. L’hotel infatti è molto grande e quindi al mattino si fa la fila per la colazione. In generale comunque direi che il Royal National hotel offre un buon rapporto qualità/prezzo e senza dubbio è da consigliare.

Ed ora qualche consiglio pratico per visitare la città. Intanto munitevi di un abbonamento per i mezzi pubblici: noi abbiamo optato per le travel card, valide 3 giorni e senza limiti di orario (circa 20 sterline ciascuna) ma in alternativa potete acquistare le oyster, ricaricabili. E’ vero che Londra è una città cara ma con le giuste dritte si può riuscire a risparmiare qualcosa. Intanto ricordate che molti musei sono gratuiti (il British Museum, la National Gallery, National Portrait Gallery, la Tate Modern Gallery, la Tate Britain, lo Science Museum ed il Natural History Museum); mentre sono a pagamento la Tower of London, St Paul’s Cathedral (vale la pena pagare il biglietto anche se è un po’ salato, 11 sterline) ed il Museo Madame Tussaud (deludente…personalmente non lo consiglio). Una rilassante (e gratuita!) passeggiata nei parchi di Londra è d’obbligo, in qualunque stagione: dal famoso Hyde Park al St.James’s Park e ancora il Regents Park, Kensigton Gardens, Greenweech Park, tutti bellissimi, ordinati e lindi.

Mangiare a prezzi contenuti si può, basta un po’ di attenzione, perchè la scelta di locali a Londra è davvero infinita. Potete optare per i soliti ed onnipresenti fast food (Mc Donalds, Burger King, ecc) oppure per i numerosi ristoranti etnici (cinesi, indiani, greci, ecc…ne trovate uno ogni 100 metri!). Una buona alternativa sono i pub dove si possono mangiare tipici menù della cucina inglese (Fish & Chips è forse il più noto ma vi consiglio anche le zuppe) e bere della buona birra senza spendere un’enormitá.

Infine se vi piacciono i musical ed il teatro, a Londra potrete assistere agli spettacoli piú belli e famosi al mondo. Potete acquistare i vostri biglietti anche on line (sono tanti i siti che offrono questa possibilitá), solo un suggerimento: ricordate che dal luned¡ al giovedì il costo è inferiore (mentre nei fine settimana i biglietti sono introvabili e molto più cari).

 
Commenti

Nessun commento