Tutti gli articoli con il tag Thailandia

Thailandia - Isola di Ao Nang

di Sandra – Quest’anno, per la prima volta, passeremo le festività natalizie al caldo, lontani dal freddo e dal trambusto delle nostre città. Dopo aver riflettuto a lungo sulla destinazione, ci siamo imbattuti in un volo abbastanza economico e quindi la scelta è ricaduta sulla Thailandia.
Partenza il 23 Dicembre e rientro il 14 Gennaio, volo Qatar Airlines, pagato quasi 700€ a persona. Viaggiatori io e Fabrizio, il mio compagno di vita e di viaggi. Leggi tutto

Vietnam - Hue - La Pagoda Tu Hieu - Foto markos.it

di Mario Pistoi –

Siamo marito e moglie di una certa età, Vittorio e Filomena. Siamo abbastanza navigati, non ci riteniamo degli sprovveduti e abbiamo una gran passione di girare il mondo a nostro modo, disegnando gli itinerari “my self”, e cominciando a programmare il viaggio almeno tre mesi prima. Quando partiamo sappiamo già per il 90 % dove andare e cosa fare, e siamo già in possesso dei vuocher per gli alberghi e biglietti elettronici per i voli. Leggi tutto

Cambogia - il tempio Ta Prohm di Angkor

di Enrico Guala –
Viaggiatori: 2 fratelli Enrico&Roberto Guala
Viaggio fai da te dal 03 gennaio 2012 al 02 febbraio 2012
Spesa: 532€ volo Milano/Bangkok + circa 800€ tutto compreso (mangiare,dormire,spostamenti etc..);
cambi valute: 1€=40Baht (Thaiandia)
1€ = 5350 Riel (Cambogia)
1€ = 27.000 Dong (Vietnam)
1€ = 1.38 $ americani
Leggi tutto

Thailandia - Koh Chang

di Cinzia Lo Russo –
Il nostro viaggio annuale ci ha riportato per la seconda volta in Thailandia, alla scoperta delle isole del golfo dell’est. L’organizzazione del viaggio, come sempre, si è svolta fra le varie informazioni carpite in internet, evitando prenotazioni dall’Italia: lasciandoci così più′ liberi di muoverci e di scegliere strutture e contesti. Per facilitare gli spostamenti, di rigore solo bagaglio a mano, con pochi indumenti indispensabili da regalare strada facendo: concedendosi così anche qualche bell’acquisto. Leggi tutto

Thailandia - un mahout si prende cura del suo elefante

di Simone Mariotti –
Cotone grosso, ruvido e resistente, e ci si incamminava verso la foresta circostante, con in mano due o tre lunghe canne da zucchero. Il mio mahout mi indicava la strada,
ma non era necessario, bastava avere un po’ d’occhio e seguire le tracce: un elefante ne lascia parecchie! Arrivati sul posto, dopo una mezz’ora di cammino, iniziava la prima pulitura dell’animale, che la sera prima avevamo legato a un albero per costringerlo a restare a dormire fuori altrimenti, come tutti, sarebbe rientrato subito al centro.
Leggi tutto