Un romantico week-end a San Marino

di Alex –
Sabato mattina mi alzo di buon ora e passo a prendere la mia ragazza, eravamo decisi a trascorrere un bel week-end alla scoperta delle emozioni e dei sapori che una roccaforte medievale come San Marino ti può regalare. Ci mettiamo in marcia e in poco tempo raggiungiamo il casello di Rimini Sud. Già dall’autostrada si nota la maestosità del Monte Titano che si staglia nel cielo con le sue tre torri. Usciti dal casello si incontra subito un bivio con l’indicazione per San Marino; proseguendo per la strada indicata si oltrepassa l’arco che delimita la frontiera e poco dopo si arriva a un grande parcheggio. Qui è possibile lasciare l’auto e salire con la funivia che nel tragitto offre un fantastico panorama: dicono che nei giorni più limpidi si vede anche la Croazia! In alternativa si può proseguire con l’auto lungo la strada che sale attorno alla collina e arrivare comunque al centro storico.

Giunti a destinazione decidiamo di cercare subito un albergo dove poter passare la notte; ci sono diversi hotel per tutte le tasche all’interno del centro storico, infatti abbiamo trovato subito quello che faceva al caso nostro.
Depositati i bagagli ci armiamo di macchina fotografica e, già incuriositi dalle tante bellezze intraviste cercando l’albergo, partiamo alla scoperta della più piccola repubblica del mondo.
Data una rapida occhiata alla guida turistica presa in albergo capiamo subito quale sia il cuore della città, la Piazza della Libertà, e decidiamo di dirigerci proprio lì. La piazza è situata su una terrazza che permette di godere un panorama mozzafiato delle colline sottostanti. Al centro spicca maestosa la Statua della Libertà e tutt’intorno ci si può perdere tra le decine di negozi. Si può trovare davvero di tutto: dai prodotti tipici ai gioielli di pietra dura passando per gli immancabili negozi di souvenir Affascinante anche la cerimonia del cambio della Guardia di Rocca alla quale si può assistere ogni ora, dalle 8:30 alle 18:30.
Dopo un pranzo veloce in un bar della piazza scendiamo più a valle verso il museo Maranello Rosso che al suo interno vanta 25 vetture Ferrari tra stradali e da competizione e 40 vetture Abarth tra Turismo, GT, Sport, Rally e Formula. All’interno del museo è possibile anche fare acquisti nella esclusiva Boutique Maranello Rosso.
In serata torniamo in città e ci concediamo il lusso di cenare alla “Taverna Righi”, ristorante che vanta una stella Michelin, per poi rilassarci con una passeggiata tra le alte mura della città. È stato veramente molto suggestivo: camminando lungo la cinta muraria si aveva l’impressione di essere trasportati indietro nel tempo.



Domenica mattina sveglia alle 8:30 e dopo una sostanziosa colazione ci dirigiamo verso la seconda torre: Rocca Cesta. Al suo interno è possibile visitare il ben curato museo di armi medievali.
Nel pomeriggio ci spostiamo a visitare il Museo delle Cere che ospita una prestigiosa ricostruzione di 40 scene e 100 personaggi in ambienti e costumi d’epoca. Si è ormai fatta sera, ci concediamo le ultime foto di uno splendido tramonto e, sulla strada del ritorno, visti i prezzi vantaggiosi, ci fermiamo a fare shopping nelle eleganti boutique del centro e nei centri commerciali posti lungo la strada che porta al casello.

Purtroppo in soli 2 giorni non siamo riusciti a visitare tutte le attrattive che questa città offre come il Museo delle Curiosità o il Museo della Tortura ma ci sarà sicuramente occasione di ritornare magari nel periodo natalizio: mi hanno detto che in occasione delle festività la vie del centro sono piene di mercatini di Natale spettacoli e concerti; tutto questo non può che aumentare il fascino di questo stupendo borgo medievale.

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati a San Marino

 

 
Commenti

Nessun commento