Una settimana a Roma

di Paola e Michela –
Siamo partite alle ore 06.45 e siamo arrivate a Roma Termini alle 14.14 in perfetto orario. Avevamo prenotato tramite internet il nostro appartamento tramite internet “Rental in Rome” ad un costo di euro 750,00 a settimana (era molto vicino alla stazione e molto vicino al Colosseo diciamo che si trovava à metà di Via Cavour- sono molto seri inviano un contratto e si deve pagare l’acconto tramite bonifico ed il saldo alla persona che viene a darti le chiavi all’arrivo) e ci eravamo fatti spedire per posta dall’ente del turismo romano tutte le informazioni riguardanti: i posti da visitare, musei con i relativi orari e costi, cartine turistiche della città e quant’ altro potesse servire per visitare al meglio Roma. Potete consultare il sito ufficiale dell’ENTE DEL TURISMO DI ROMA che è www.romaturismo.it. Appena arrivata a Roma mi sono trovata davanti ad una capitale a forma d’uomo, tutto è raggiungibile a piedi o con i pulmann (sia urbani che quelli turistici “110 – stop & go” tipo inglesi ad un costo esiguo € 13,00 per tutto il giorno), la gente è sempre cordiale e disponibile ed in traffico non è caotico come spesso accade nelle grandi metropoli, una città splendida. Io non ero mai stata a Roma nonostante viaggio spesso avevo sempre scartato dalle mie scelte la ns. capitale ma quest’anno ho deciso, insieme ad un amica, di visitare Roma; ci siamo subito tuffate in Via dei Fori Imperiali per dare un occhiate d’insieme a tutta la bellezza del centro storico, ho ammirato la maestosità del Vittoriano e del Colosseo.

La domenica siamo andate a Città del Vaticano per l’Angelus domenicale del Santo Padre (se uno è a Roma consiglio vivamente di partecipare a questo straordinario evento dove tutte le persone sono una sola ed anche se di religioni e lingue diverse sembra di essere davvero tutti cittadini di un solo mondo), siamo successivamente andate sulla Cupola di San Pietro (consiglio di fare tutto il percorso a piedi, anche perché l’ascensore toglie solo un piccolo tratto quello più agevole e quindi conviene fare tutta la salita, se non ricordo male 552 gradini) ma il panorama che si gode dalla cupola è davvero bellissimo; scendendo siamo andate a visitare la Basilica di San Pietro dove ogni angolo è ancora più bello di quello appena visto ma sicuramente la pietà di Michelangelo lascia senza fiato. Da San Pietro siamo andate a piedi fino a Castel sant’Angelo, passando per via della conciliazione e da qui siamo andate seguendo il percorso pedonale (sono sempre indicati con cartelli marroni) ci siamo dirette a Piazza Navona poi siamo andate al Pantheon ed infine alla Fontana di Trevi. Inutile dire che Roma è da vedere in ogni suo scorcio è davvero bellissima, ogni chiesa ogni palazzo meriterebbe una sosta ma purtroppo si finisce sempre per vedere le cose principali tralasciarne altre. Il lunedì mattina ci siamo alzate di buon ora e siamo andate a visitare la tomba di Giovanni Paolo II a San Pietro (è consigliabile andare di prima mattina per evitare sempre la lunga coda che c’è) un esperienza toccante ma molto emozionante. Dopo siamo andate a visitare i bellissimi Fori Imperiale e Romano e da qui siamo andate al Palatino (è meglio fare il biglietto qui che c’è meno gente rispetto al Colosseo dove le ore di attesa sono sempre lunghissime – noi abbiamo fatto l’archeological card al costo di €22,00 dove oltre ai due siti sopra indicati potevamo visitarne altri che ci interessavano, ci sono diversi tipi di card ma è meglio informarsi prima di farle perché magari a non tutti i siti che propongono interessano) dopo siamo andate al Colosseo.

Il martedì l’abbiamo dedicato parzialmente alla visita della via Appia Antica ed in particolare abbiamo visitato le Terme di Caracolla (comprese nel ns. biglietto) molto belle e le catacombe di San Callisto € 5,00 con accompagnatore obbligatorio (le catacombe sono forse le meno visitate dai turisti mordi e fuggi che visitano Roma ma sono veramente emozionanti da visitare, noi ne abbiamo viste tre e tutte avevano qualche cosa di unico) forse unica pecca è che le catacombe chiudono tutte dalle 12,00 alle 14/14,30 a seconda. Dopo di ché siamo andate alla Bocca della verità dove, nonostante l’infinita coda di giapponesi, siamo riuscite a fare la “classica” foto con la mano infilata nella bocca (noi avevamo tempo ma ci sono cose più importanti da vedere anche se questa è moto divertente).



Il mercoledì siamo andate in Vaticano per l’udienza settimanale del Santo Padre (noi abbiamo fatto richiesta dei biglietti scrivendo tre mesi prima e siamo andate a ritirarli il martedì pomeriggio dalle 15 alle 20 al Vaticano comunque anche chi non ne fa richiesta scritta anticipata li può ritirare il martedì pomeriggio alla porta di Bronzo sempre che ce ne siano ancora; i biglietti sono solo per i posti a sedere mentre per quelli in piedi non c’è bisogno sono liberi) grazie ad un consiglio di una guida ci siamo recate in Vaticano già alle 7,00 del mattino (i portoni di ingresso all’udienza sarebbero stati aperti alle 8,30) ma almeno siamo riuscite ad avere un posto molto vicino (circa 500 mt dal Papa) il Pontefice è arrivato sulla papamobile aperta alle 10.30 precise ed è passato tra folle di fedeli a salutarli, poi è iniziata l’udienza generale in tutte le lingue fino alla benedizione finale alle 12.15 dopo siamo andate a visitare i Musei Vaticani dove la coda è sempre lunghissima ma ne vale la pena (il costo è di € 12,00 e se uno vuole l’audioguida che consiglio si aggiungono € 6,00) io non sono un amante dell’arte ma non credo di poter rimanere indifferente alle stanze di Raffaello ed alla maestosità della Cappella Sistina bellissima mi ha lasciato senza fiato, sono rimasta almeno un’ora seduta ad ammirare il soffitto. Per quanto riguarda il Vaticano e le visite se volete visitare i girdini bisogna fare richiesta perché le visite sono a numero chiuso e con guida ed idem per la visita degli scavi sotto la basilica di San Pietro dove la richiesta va fatta con moltissimo anticipo anche sei mesi se prevedete un viaggio a Roma e volete visitarle. Questi sono i siti del vaticano che possono esservi utili:
UFFICIO SCAVI: uff.scavi@fabricsp.vascavi@fsp.va tel
06/69885318
UDIENZA PAPALE MERCOLEDI’: Prefettura della Casa Pontificia Tel.
+39.06.69884857 fax +39.06.69885863

Il giovedì abbiamo preso l’archeobus per visitare le catacombe più lontane (parte dalla Stazione Termini dove si fanno anche i biglietti € 8,00 per tutto il giorno, dal mattino alle 9,30 alla sera alle 18,30) abbiamo visitato le catacombe di San Sebastiano € 5,00 con accompagnatore obbligatorio e di Priscilla € 5,00 con accompagnatore obbligatorio e la tomba di Cecilia Metella compresa nella ns. card, abbiamo fatto anche un lungo giro sul pulmino fino all’acquedotto romano passando per la vecchia via Appia, un percorso molto suggestivo anche se purtroppo ci ha colti un temporale primaverile che è durato tutto il tempo del giro panoramico (che fortuna!!) io lo consiglio come giro soprattutto a chi ha qualche giorno in più è davvero molto bello.
Il venerdì, nostro ultimo giorno e sciopero dei mezzi pubblici, siamo andate a visitare Trinità dei Monti e piazza di Spagna poi siamo andate all’Ara Pacis (un mausoleo, costo € 6,00 ma tanto vale vederlo dalle vetrate esterne ho trovato il costo eccessivo), Piazza del Popolo e di lì alla Mostra bellissima su Leonardo da Vinci dopo abbiamo goduto del panorama dal Pincio ed abbiamo fatto un giro nel Parco immenso e verdissimo di Villa Borghese di qui siamo andate a visitare il Bio Parco (o zoo) dove ogni anno nascono moltissimi cuccioli è tenuto molto bene ed alcuni degli animali presenti sono molto rari in quanto quasi estinti in natura. A pranzo siamo andate all’Hard Rock Cafè (non ve lo consiglio almeno che non vi piacciano cibi molto piccanti) ma pioveva ed è stato il primo ristorante che abbiamo trovato per ripararci dal solito acquazzone pomeridiano (due in due giorni) ma meno male che durano soltanto pochi minuti ma molto intensi. Da Via Vittorio veneto (dove si trova il ristorante) siamo andate a visitare, e la consiglio vivamente a tutti, la CAPPELLA DEI PADRI CAPPUCCINI ornata con le ossa (e so che può sembrare macabra la cosa) di oltre 4.000 frati cappuccini morti a dirla così non sembra una cosa piacevole da vedere ma è davvero stupenda e molto particolare (ingresso ad offerta libera ma obbligatoria) e poi alla Cripta Baldi che era compreso nella card e che le guide non consigliano ma è molto bello da visitare soprattutto perché le guide sono molto ben preparate, poi siamo andate a visitare i palazzi della politica e qui si conclude il ns viaggio a Roma.

Un consiglio per mangiare vi consigliamo le pizzerie-trattorie in Via Cavour angolo Fori Imperiali ce ne sono diverse ed a prezzi modesti ma ATTENZIONE non prendete dolci e caffè vi pelano meglio un gelato mentre si passeggia per Roma by night uno spettacolo da non perdere.. Buon viaggio a tutti.

Quaderni di Viaggio consiglia a chi vuole trascorrere un soggiorno a Roma il Bed&Breakfast Claudia. Dettagli, informazioni e prenotazioni on line all’indirizzo: http://www.bedbreakfastroma.bnbclaudia.it

Il Viaggio Fai da Te – Noleggio auto Low cost a Roma

 

 
Commenti

Nessun commento