Vacanze in camper in Francia, Spagna, Portogallo

di Graziella Zampriolo –

Francia, Spagna e Portogallo
Effettuato dal 06-08 al 31-08
Partecipanti: Luciano, Graziella, Diego su Miller Illinois.
GIOVEDI’ 06-08 CARCASSONNE FRANCIA LINGUADOCA ROSSIGLIONE KM 876
Anche quest’anno finalmente sono arrivate le ferie estive,dopo un inverno passato a raccogliere informazioni siamo veramente pronti per partire alla scoperta di nuove terre….. 

Quest’anno ci siamo prefissi di arrivare in Portogallo,naturalmente come sempre nelle nostre vacanze l’importante non è arrivare ad un punto specifico,ma assaporare passa dopo passo il viaggio.
Ore 00.40 E’ inutile rigirarsi nel letto,Luciano ed io ci guardiamo e decidiamo di partire,Diego non è nemmeno andato a letto,quindi facciamo fagotto chiuse tutte le porte,ultimo sguardo sommario al camper stracolmo e partiamo,dicendoci che al primo sbadiglio ci fermiamo a fare pausa.
Andiamo tranquilli fino verso le ore 7.00 all’altezza di Saint Raphael decidiamo di fermarci per un pisolino e visti i km percorsi siamo soddisfatti,intanto Diego continua il suo sonno praticamente da casa.
Un’ora ci basta,svegli come grilli scendiamo a prenderci il primo croissant della vacanza ,dopo una lauta colazione si riparte.Ore 12.00 in punto arriviamo alla nostra prima meta Carcassonne non è la prima volta che veniamo,ma ci torniamo sempre volentieri.
Fa un caldo esagerato,davanti al camping ( La Citè )staziona il cartello “complet”,Luciano e Diego vanno alla reception preoccupati,ma tornano sorridenti,non si sa perché abbiamo messo il cartello in realtà il camping è mezzo vuoto,ma…..l’importante che noi abbiamo la nostra piazzola naturalmente al sole cocente.
Chiusi in camper con il condizionatore al massimo ci facciamo un bello spuntino e poi a riposo per ricaricarci.
Verso 17.00 decidiamo di farci un tuffo in piscina,visto il caldo si sta veramente bene in acqua e poi alle 20.00 pronti per salire al paese che non ci riserva sorprese,ma ci accoglie come un vecchio amico.
Tornati al camping l’aria si è fatta leggermente più fresca, ma comunque il condizionatore rimarrà acceso tutta notte e ci consentirà di farci una bella dormita.

VENERDI’ 07-08-09
SARAGOZZA SPAGNA ARAGONA KM 479
Ore 8.20 partenza destinazione Saragozza,(tra Leida e Saragozza e precisamente all’altezza di Monegros attraversiamo l’arco che indica il passaggio del meridiano di Greenwich).
Alle 17.00, dopo aver percorso stradine impercorribili in mezzo alla campagna spagnola, (ricordatevi di non impostare mai il navigatore su strade normali se dovete percorrere molti km)arriviamo al camping Ciudad de Zaragoza,il tempo d’installarci in piazzola e siamo già pronti per un bel bagno tonificante. Saggia decisione in quest’ estate torrida la scelta di campeggi con piscina.
Si alza un vento abbastanza forte e anche questa sera cena in camper,ma questa volta perché fa un po’ freschetto.

SABATO 08-08-09
30° durante il giorno la temperatura sale ma è asciutto e all’ombra si sta bene Mattina senza sveglia,colazione tranquilla,verso le 11.00 siamo pronti per uscire alla scoperta di Saragozza.Fuori dal camping,attraversare la strada,dirigersi verso i palazzi e cercare la fermata in Sebastian Bach del bus n. 41 che arriva in Porta del Carmen(0.95 a testa),da li visita veloce al mercato centrale e poi arriviamo alla spettacolare e silenziosa Plaza del Pilar,una piazza rettangolare enorme che comprende la meravigliosa basilica,la fontana,la Lonja(ex Borsa),e la Seo cattedrale di San Salvador,staremmo ore ad ammirarla.
Nel frattempo si è fatta ora di pranzo,che per gli spagnoli vuol dire non prima delle 14.00,ci guardiamo attorno e sotto i portici di fronte alla basilica ci attira un ristorante buffet :Las Palomas www.restaurantelaspalomas.com è un vero tripudio di tapas di ogni genere per euro 13,40 a testa ci consentirà di saziarci senza riuscire ad assaggiare tutto perché ci vorrebbero almeno 4 o 5 pasti per farlo.
Dopo pausa pranzo prendiamo il bus n. 34 e scendiamo al Palazzo della Aljaferia.euro 3 studenti gratis orari:10.00-14.00 e 16.30-20.00. L’ingresso apre alla vista una bellezza dell’arte ispano-musulmana. Oggi è sede del Parlamento Aragonese L’Aljafería conserva solo parte delle sue mura originali. Nell’area centrale il pezzo forte, l’edificio residenziale, modellato sui palazzi musulmani del deserrto.Qui il patio, a cielo aperto, elegante e solare, con fontana , I portici laterali sono disegnati da archi moreschi.Nel portico nord una deliziosa piccola moschea, a pianta ottagonale, con i resti delle ricche decorazioni di un tempo. le sale dei Passi Perduti, il Salone del Trono. Pavimenti in piastrelle di Muel (centro aragonese rinomato per le ceramiche) e soffitti a cassettoni in legno dorato e policromo completano la pesante impronta di fortezza militare, con mura esterne, pilastri e fossato. Stanchi ,ma soddisfatti di aver visitato questa prima città spagnola torniamo al camping per una bella doccia ristoratrice e cena in camper perché anche questa sera minaccia burrasca.

DOMENICA 09-08-09
18 G. MADRID SPAGNA KM 359
Dopo una notte di pioggia,alle ore 8.00 siamo pronti per partire in direzione Madrid.Arrivo al camping Alpha alle 12.00.Dopo pranzo e riposino usciamo dal camping e prendiamo il bus n.447 (a 200 m. ) che passa ogni 40 minuti alla domenica e ogni 20 gli altri giorni(euro 1.65).Arriviamo a Legapzi e prendiamo la metro n.3 gialla direzione Moncloa per Plaza del Sol,che sarebbe molto bella,ma è in ristrutturazione e quindi non rende.Passeggiamo per la Gran Vià e cerchiamo un ristorante per la cena,(vista l’ora 21.00) tapas anche questa sera,ma non ai livelli di Zaragozza.L’aria è fresca,si sta bene,torniamo al camping.
P.S. tornando al camping con il bus ci si ferma dalla parte opposta della strada principale,bisogna attraversare il ponte e con una passeggiata di almeno 500 m.si torna a casa!!!
Sorpresa s’è incastrato lo scalino del camper,non da più segni di vita e non lo farà più per tutta la vacanza,ma sarà per fortuna il primo e unico inconveniente!

LUNEDI’ 10-08-09
22° pomeriggio 32° sempre ventilato e asciutto Sveglia con comodo,la mattina è fresca,verso le 10.30 siamo pronti per uscire,ci dirigiamo subito al Palazzo Reale, 8,orari da lun. a sab.9.00-18.00 dom.9.00-15.00,con la metro gialla 3 direzione Moncloa fino a Sol poi rossa 2 direzione 4 caminos fino a Opera;visitiamo questa residenza reale attraversando Plaza de l’Armeria fiancheggiata da lunghi portici,la sala del trono e gli appartamenti di Carlo III,gli stupendi giardini.Usciti dal palazzo non si può evitare di visitare la cattedrale Nostra Senora Dell’Almudena proprio di fronte al palazzo ma con ingresso sul lato sinistro,bellissima e suggestiva custodisce la statua della Madonna dell’Almudena,protettrice di Madrid.Vista l’ora è meglio cercare un ristorante,ci fermiamo al Caffè Vergara in c. Vergara 1 dove ordiniamo 3 menù veramente gustosi per 18,50 a testa.Dopo pausa pranzo-merenda andiamo con la rossa 2 direzione la Elipa fino a Ventas a plaza de Toros e rimaniamo incantati,ci aspettavano un’arena tipo quella di Verona e invece è un vero capolavoro arabo,purtroppo è chiusa e non è possibile visitarla.Riprendiamo la rossa e torniamo indietro fino a Retiro per fare una passeggiata al Parco del Buon Retiro,vero polmone verde che si trasforma in teatro a cielo aperto nei pomeriggi festivi.Torniamo al camper che ormai sono le 19.30,la serata è fresca,la notte piove.

MARTEDI’ 11-08-09
Sole 20°-32°
Ha piovuto tutta la notte quindi la mattinata è fresca,durante il giorno la temperatura salirà a 32° ma sempre caldo asciutto.Usciamo al solito con calma e verso le 11.30 siamo al museo delle Scienze Naturali in Josè Gutierrez Abascal 2 è un bel museo,anche se non è il migliore visto finora e comunque per noi ma soprattutto per Diego un interessante passatempo culturale.Poi con il bus n.150 a Puerta del Sol poi a piedi fino a Plaza Major,molto scenografica,vi si accede attravero 9 porte,con grandi palazzi a tre piani affrescati che la chiudono,lunga m.130 e larga 100 é percorsa da portici disseminati di ristoranti,bar e negozietti,al centro sorge la statua del sovrano Filippo III.Si è fatta ora di pranzo e dopo varie tappe decidiamo di fermarci al famoso Museo del Jamon,che non è un museo ma una catena di ristoranti,in Major,dove si può fare spesa,oppure scegliere di mangiare al bancone del bar o al ristorante,optiamo per il ristorante,perché ci piace stare comodi,ma soprattutto per euro 32,10 mangiamo tanto e bene,ammirando i jamon appesi al soffitto in un’atmosfera da belle epoque.Dopo pranzo ci aspettano i musei Naval(accipicchia chiuso in agosto)del Prado,Reina Sofia e Tyssen,visti solo da fuori perché ci sono delle code lunghissime.Dal Paseo del Prado andiamo alla stazione Atocha da non perdere assolutamente per il bel giardino tropicale all’interno con un laghetto colmo di tartarughe.Anche per oggi è finita,visto il caldo ci rinfreschiamo in piscina e dopo cena con il condizionatore al massimo chiusi in camper,buona notte

MERCOLEDI’ 12-08-09
SANTIAGO DE COMPOSTELA SPAGNA GALIZIA KM 640
Ore 7.00 fa caldo partenza per Santiago de Compostela,ore 13.40 arrivo al camping As Cancelas,pausa pranzo,riposo e bagno in piscina(gelida nonostante il caldo afoso)rigenerante.Verso sera ,quando cala un po’ il caldo ,con il bus n.4 a m.200 dal camping andiamo in centro percorrendo stradine acciotolate di carattere medievali,arriviamo nella bella Plaza Obradoiro dove imponente spicca la Cattedrale del Apostol,nel complesso è molto bella, piccolo l’interno, ricco di decori,con un altare maestoso,priva però del raccoglimento tipico dei santuari,la piazza è letteralmente coperta da pellegrini che si riposano,tanti hanno fatto il percorso a piedi e ogni tanto si leva un coro di benvenuto per il pellegrino nuovo arrivato.Girellando per le vie del centro ci viene fame e decidiamo di fermarci al Caffè Casino in Rua del Villar 35 dove con euro 15 a testa compreso il dolce ci gustiamo una buona paella,ma poco ricca di carne e pesce,ci siamo accorti che praticamente dappertutto ti propongono paella pronta,lascia un po’ a desiderare.Si torna al camper per doccia e relax nel silenzio quasi totale,dopo la confusione di Madrid è quello di cui abbiamo bisogno.

GIOVEDI’ 13-08-09
LISBONA PORTOGALLO KM 550
Sole 16° dopo una bella notte fresca partenza per Lisbona,ma lungo la strada ci fermiamo a Fatima nell’Estremadura dopo KM 422.Arrivo alle ore 12.30(ora portoghese,da adesso dovremo regolare un’ora indietro).Il piazzale dove parcheggiamo è stracolmo e ci chiediamo come mai,visto che non è giorno di festa,ma a mano,a mano che ci avviciniamo al piazzale del Santuario ci accorgiamo che è si un giorno di festa anche se non conosciamo il motivo. La piazza è gremita di persone che cantano sventolando un fazzoletto bianco,è molto suggestivo.Il Santuario nella sua semplicità è imponente e desta commozione,passiamo davanti alle tombe dei tre pastorelli,poi usciamo per vedere la Cappellina delle apparizioni e poco distante sorge il centro Papa Giovanni Paolo II,una chiesa molto moderna,ma molto bella.
Terminata la visita ,visto che è ancora presto e nessuno di noi è particolarmente stanco decidiamo di proseguire per Lisbona;alle ore 16.00 siamo al camping Monsanto,naturalmente dopo aver vagato per più di mezz’ora per i quartieri più malfamati della città,(quest’anno il navigatore lascia un po’ desiderare.) Bagnetto in piscina che ci toglie tutte le fatiche della giornata e dopo aver provato a cenare fuori ci ritiriamo in camper,perché tra insetti e il caldo c’è poco da fare,ci attira il fresco del condizionatore.

VENERDI’ 14-08-09
Ore 9.30 ci sono già 29° ci prepariamo ad affrontare una bella giornata calda.Andiamo in centro con il bus n.714,proprio fuori dal campeggio a destra,arriviamo proprio in Praca do Commercio,dopo aver ammirato il porto e il fiume Tago decidiamo di prendere il bus turistico per farci un giro della città,il sole è molto caldo,ma l’arietta fresca del mare ci aiuta un po’ e ci vediamo gran parte della città comodamente seduti,fino ad arrivare alla Torre di Belem da dove partì Vasco De Gama e al Monumento agli Scopritori, due monumenti veramente interessanti,scendiamo a visitare il Monastero di Jeronimos che ha un’architettura meravigliosa,(sembra ricamato) dove riposa Vasco De Gama.Oggi pranzo al Portugal Belem in Avenida Brasilia dove ci gustiamo dell’ottimo pesce a volontà.Dopo pranzo riprendiamo il bus turistico e torniamo in centro,siamo parecchio stanchi e accaldati per cui è meglio rientrare al camping per un bel bagno ristoratore. La sera rinfresca un po’ speriamo abbassi la temperatura.

SABATO 15-08-09
Ferragosto
Ore 10.00 – 32° Questa mattina vogliamo dedicarla alla visita dell’Oceanario,quindi bus n. 750 a sinistra fuori del camping in 40 min.affollati e accaldati (mai viste tante persone di colore su di uno stesso bus,nulla contro di loro,ma mi fanno effetto sembra di essere in Africa)attraverso quartieri di ogni tipo.Finalmente arriviamo,tutto il complesso (Oceanario,Stazione Oriente,Centro Commerciale Vasco de Gama,Ponte e Torre Vasco De Gama,Teleferica,ristoranti vari) è una meraviglia.Consiglio:meglio procurarsi il biglietto Cartao do Parque al punto info che si trova uscendo dal centro commerciale,al di là della strada,consente la visita al museo della conoscenza,all’Oceanario e la salita sulla teleferica e non fa perdere tempo alle casse, euro 19 a testa, il tutto per una visita veramente eccezionale. Pausa pranzo al Sabores Arte e Imagem in rua de Angola 20;se avete voglia di mangiare dell’ottimo pesce,abbondante e spendere qualcosa di più del solito,questo è il posto giusto,è Ferragosto e noi ce lo concediamo.Sazi e soddisfatti prendiamo bus più metro per il centro e poi saliamo sul tram giallo che ci porta al Miradouro dove ammiriamo un bel panorama di Lisbona.Ritorno al camping in tempo per fare una bella coda alla reception per pagare,doccia ristoratrice cena e meritato riposo.

DOMENICA 16-08-09
CABO DE ROCA,SAGRES,LAGOS POTOGALLO ALGARVE KM 426
Ore 8.00 sole 20° Stanotte è stata bella fresca senza condizionatore.Arrivo a Cabo de Roca alle 9.00,il tempo è veramente pessimo,il cielo è scuro e il vento è fortissimo,ma lo spettacolo di questo capo situato a 140 m.sul livello del mare è imperdibile,siamo nel punto più occidentale del continente europeo,il faro è un vero gioiello che spicca bianco e rosso contro la montagna,dopo le foto di rito passiamo al market per comprare la solita calamita ricordo e decido di farmi un regalo, un favoloso giaccone di lana fatto con la lana delle loro pecore.Riprendiamo l’autostrada e ci dirigiamo verso Sagres in Algarve per vedere le famose spiagge,veramente mare e spiaggia da cartolina,il sole è molto caldo,ma il vento fresco rende l’aria leggera,l’acqua è fredda.Ore 17.00 arrivo al camping Turiscampo,piazzola al sole cocente(ne sono rimaste solo cinque,per fortuna siamo arrivati presto).Il tempo di piazzarci e siamo in piscina;si sta bene ,ma è un po’ troppo affollata,ci serve comunque una bella rinfrescata.Cena e seratina tranquilla e fresca 22.



LUNEDI’ 17-08-09 GIBILTERRA KM 466
Ore 8.00 sole 24°
Ore 14.00 arrivo al camping Sureuropa.Verso le 18.00 dopo esserci riposati,con il taxi andiamo fino a La Linea,poi in bus fino in centro a Gibilterra,è pieno di turisti,ma ormai i negozi stanno chiudendo,mai visto un paese che chiude tutto alle 18.30.Dopo aver attraversato il centro di Gibilterra (che non è niente di speciale,a parte le scritte in inglese e qualche costruzione tipica, lascia molto a desiderare)ci rechiamo al porto per vedere l’Africa,ma c’è molta foschia e s’intravvede solo la sagoma.Ci fermiamo al ristorante Water Front in Queensway Quay per una cena abbondante.L’aria fresca e salmastra ,umida c’incolla gli abiti addosso non vediamo l’ora di tornare al camping per una bella doccia;è molto tardi quindi non riusciamo a salire alla rocca e di conseguenza a vedere le famose scimmie….torneremo,ma!!A quest’ora non ci sono più nemmeno i mezzi,per cui altra corsa in taxi che ci costa meno dell’andata, i km sono sempre 4… ma!!!

MARTEDI’ 18-08-09 GRANADA SPAGNA ANDALUSIA km 248
Ore 8.00 sole caldo umido soffocante 24° Ore 10.00 arrivo a Granada al camping Maria Eugenia, ma già dall’ingresso non ci piace,troppo piccolo,superaffollato,troppo vicino alla superstrada;cambiamo direzione e dopo il solito rigiro,perché il navigatore quest’anno ha le traveggole,arriviamo al camping Sierra Nevada.C’è un caldo torrido,meno male che c’è il condizionatore ci sono 38° gradi all’ombra,non facciamo in tempo a posizionarci in piazzola che siamo già a mollo in piscina.Per domani abbiamo prenotato dal camping la visita dell’Alhambra per le ore 13.00 che il ciel ci aiuti,chissà che caldo…Nel pomeriggio approfittiamo per fare il bucato che in un’ora all’ombra si asciuga poi di nuovo bagno in piscina fino all’ora di cena.Seratina tranquilla e finalmente il termometro tende a scendere,sono le 23.30 e segna 26°, finalmente si respira.

MERCOLEDI’ 19-08-09
Sole 22°
Questa mattina sveglia per tempo perché nonostante la prenotazione dobbiamo arrivare all’Alhambra in tempo per visitare tutto il complesso monumentale unico al mondo; bus n.33 per la Cattedrale e poi n.32 per l’Alhambra.La scelta dell’orario è azzeccata, riusciamo a visitare i giardini che sono immensi,lussureggianti,bellissimi e l’Alcazaba (fortezza) prima di mezzogiorno,la temperatura è gradevole e ci fa apprezzare le meraviglie del Generalife(villa e giardino,purtroppo le fontane sono tutte in restauro);alle 12.45 ci mettiamo in coda davanti al palazzo Nazarie,un vero capolavoro di arte araba,dimora sovrana,ne consigliamo veramente la visita a tutti;rapiti dalle meraviglie che ci passano davanti agli occhi non ci accorgiamo nemmeno che fa caldo e nemmeno del tempo che passa,lasciamo a malincuore,ma lo stomaco brontola sono già le 14.30 e ci fermiamo all’ingresso dell’Alhambra al ristorante La Mimbre.Scendiamo in centro con il bus n. 32,girelliamo un po’ per le bottegucce gustandoci un gelato e poi andiamo a visitare la Cattedrale euro 3,50,che è bellissima.Torniamo al camping e come al solito tuffo in piscina,sono le 18.00 e ci sono 38° all’ombra,alle22.30 ci sono ancora 32° e noi ci rintaniamo al fresco in camper per una bella dormita.

GIOVEDI’ 20-08-09
Sole ore 10.00 26° ore 14.00 38°
Mattinata tranquilla a zonzo per le vie del centro curiosando tra le antiche botteghe del quartiere arabo,poi al ritorno fermata al supermercato che c’è proprio di fronte al camping,per fare un po’ di rifornimento,resto della giornata relax in piscina,fuori dall’acqua non si resiste.

VENERDI’ 21-08-09
VALENCIA SPAGNA KM 518 Sole ore 7 34°
Ore 11.00 pausa a Cartagena, ma a colpo d’occhio non c’ispira un gran che ,quindi decidiamo di proseguire per Valencia.Arriviamo alle ore14.30,mannaggia al navigatore che non ci indica la strada giusta,mannaggia ai lavori in corso,mannaggia che proprio questo fine settimana a Valencia corre la Formula 1;dopo un’ora di rigiri arriviamo al camping Coll Vert.C’è molto caldo,ma siamo a 400 m. dal mare e la brezza si fa sentire,meno male.Pranzo e riposo in camper con il condizionatore al massimo,si sta bene.Verso sera facciamo una capatina al mare,non è un gran chè,ma l’acqua è calda e invitante,peccato sia molto mosso.Seratina tranquilla e finalmente fresca.Alla reception del camping abbiamo prenotato la visita all’Oceanario euro 31,90 a testa, un po’ caro mi sembra, ma ci dicono che ne valga la pena!!!

SABATO 22-08-09
Sole 34° Oggi è stata molto faticosa ma ce l’abbiamo fatta.Con il bus(fermata fuori dal camping)siamo andati in centro che è veramente bellissimo con una cattedrale stupenda,palazzi d’epoca ben conservati,fontane,marciapiedi in marmo rosa,ordinata,pulita,splendida.Poi direttamente all’Oceanario che è un complesso enorme,non so se sia il più grande visto finora,ma sicuramente è il più spettacolare con tutte quelle costruzioni ultra moderne che creano un effetto ottico veramente gradevole.La pausa pranzo oggi ce la concediamo al ristorante Submarino,veramente carino e di classe con tanto di vasche acquario circolari al posto dei muri,dove nuotano pesci di ogni genere.Diego come al solito quando ci fermiamo in locali di questo genere ci ricorda che non siamo proprio abbigliati correttamente con bermuda e le scarpe da ginnastica,ma ci guardiamo attorno e vediamo altri turisti come noi e allora incuranti dell’etichetta(nessuno però è venuto a chiederci lo smoking )ci gustiamo la vera paella valenciana che è una squisitezza.Poi siamo andati al museo delle scienze,ma potevamo risparmiarcelo,non ne vale la pena,ne abbiamo visitati di più belli.Nel complesso la Ciudad de las artes y las sciencias è bellissima è da vedere.Ritorno al camping in taxi,stanchi ma soddisfatti e finalmente una bella rinfrescata in piscina non poteva mancare.

DOMENICA 23-08-09
SAINT CIPRYEN FRANCIA LINGUADOCA RUSSIGLIONE (PIRENEI ORIENTALI) km549
Ore 7.10 fresco sole 23° Ore 14.00 arrivo al camping Cala Gogo di Saint Cipryen 30°;un villaggio in riva al mare stile Cavallino.Pomeriggio di relax tra mare e piscina.Serata fresca.

LUNEDI’ 24-08-09
Sole 22°-27° vento fresco
Giornata tranquilla in relax e dolce far niente tra mare e piscina.

MARTEDI’ 25-08-09
LE CASTELLET FRANCIA ALTA PROVENZA KM 382
Sole 30° sera 23° Ore 7.00 partenza ore 12.00 arrivo a Le Castellet.Dopo ben 23 anni vogliamo vedere come si è trasformato il camping “Auberge d’Arbois” oggi “Club Arbois” .Allora c’era un bosco di pini marittimi con qualche bungalow e molte piazzole per tende e roulotte,di una tranquillità unica.All’epoca era la prima vacanza in roulotte con i nostri amici.Ora ha conservato pochissime piazzole,il terreno è praticamente occupato da bungalow di vari colori e materiali,una vera accozzaglia.I bagni sono in rifacimento,la piscina è stata allargata ed è sempre affollatissima.Nel complesso non sarebbe male,ma siamo rimasti delusi,ovviamente il tempo non si è fermato.

MERCOLEDI’ 26-08-09
Nuvoloso sole 27°- 30°
Sveglia con calma e poi in taxi a Le Castellet,il paese è rimasto come 23 anni fa e facciamo un tuffo nel passato,ma è molto meglio perché ora accanto a noi c’è Diego al quale il paese piace almeno quanto a noi.Arroccato sulla montagna,si presenta come un villaggio d’altri tempi e ricorda molto Erice in Sicilia;ci sono i soliti negozietti che fanno tanto Provenza pieno di turisti con tante borsine di acquisti,anche noi facciamo la nostra parte acquistando profumi,saponi e lavanda.Pausa pranzo al ristorante L’Auberge de l’Ormeau e poi di nuovo per negozi a curiosare tra tanti oggettini simpatici,utili e meno.Verso le 17.00 torniamo al camping contenti di aver rivisto un paese così caratteristico.

GIOVEDI’ 27-08-09
MONETIER LES BAINS FRANCIA SERRE CHEVALIER KM 301
Sole 20°-27°-11° Ore 7.00 partenza per ultima tappa.Ore 11.30 arrivo a Monetier les Bains un paesino vicino a Briancon,al camping Municipal des 2 Glacier a 1500 m. di altitudine,è incantevole,circondato da una corona di montagne sulla cui punta s’intravvede un po’ di neve;è riposante soltanto guardarsi attorno.Dopo pranzo finalmente scarichiamo le biciclette e ce ne andiamo a fare un giretto in paese e a vedere le terme Les Grands Bains,carino il paese a solo un km dal camping,le terme ad uguale distanza sono un bel complesso con piscine interne ed esterne.Al ritorno al camper Diego dice di non sentirsi molto bene,penso sia la stanchezza,ma il termometro non mente,ha la febbre 37,5,in serata sale a 38,5,nonostante questo, seratina tranquilla e fresca,per non dire fredda perché fuori ci sono 11° e in camper si sta bene con la stufa accesa,non c’è che dire in 20 giorni abbiamo sperimentato varie temperature.

VENERDI’ 28-08-09
Sole 20°- 33°
Oggi sveglia con comodo,Diego ha passato una buona notte e questa mattina è sfebbrato completamente,per non rischiare meglio lasciarlo tranquillo,giornata all’insegna dell’ozio per tutti,unica fatica accendere il fuoco per farci una bella grigliata,mangiamo all’aperto ,il sole è bello caldo, il cielo è terso come solo in montagna può essere e si sta molto bene.

SABATO 29-08-09
Sole 10°- 27°
Anche oggi cielo limpido,giornata ideale per le terme,è un vera pacchia,acqua calda in piscine interne ed esterne,idromassaggi,bagno turco,jacuzzi,vasche nelle quali ascoltare la musica con le orecchie immerse nell’acqua,solarium….Dopo la bella pausa rilassante,prendiamo le bici e facciamo un bel giretto nei dintorni,andiamo a vedere da dove parte la seggiovia,perché domani vorremmo fare un’escursione sul ghiacciaio.Seratina tranquilla e fresca fuori,ma calda in camper grazie alla stufa.

DOMENICA 30-08-09
Sole 9°- 25°
Altra bella giornata,dopo colazione, con la bici andiamo alla seggiovia che ci porta fino a m.2200, è uno spettacolo,poi a piedi c’inerpichiamo per un sentiero in salita,ma che fatica,riusciamo a salire fino a m. 2500 e i ghiacciai sono a portata di mano,basterebbe percorrere un altro sentiero molto ripido per arrivarci proprio sotto,ma è troppo scosceso,le scarpe che abbiamo non sono l’ideale,per cui a malincuore decidiamo di scendere,arriviamo al rifugio,però …..tra andare e tornare abbiamo camminato per due ore e quindi abbiamo un po’ di fame,pranzo al rifugio,ma non è un gran che.Nel frattempo il sole si è coperto e la temperatura è scesa a 15° c’è proprio fresco,scendiamo in paese e torniamo al camping.Anche l’ultima giornata di vacanza è quasi terminata ed anche oggi siamo soddisfatti di com’è trascorsa.Mi guardo intorno e cerco di fare scorta di queste immagini che mi riempiono il cuore di pace e serenità. Ci siamo divertiti,abbiamo visto cose splendide,ci siamo rilassati facendo ciò che più ci piace,stando sempre tutti e tre insieme,decidendo insieme cosa fare e non fare,ridendo,ma anche a volte brontolando perché non sempre le decisioni collimavano,ma insieme in giro per il mondo.Grazie a Dio ancora una volta ci è stato concesso di vivere tutto ciò.

LUNEDI’ 31-08-09 Castellucchio KM 384
Sole 15°
Ore 9.30,dopo aver fatto colazione raccogliamo tutte le nostre cose e partiamo in direzione CASA. Ore 10.00 entriamo in Italia,ore 15.30 arrivo.
Come al solito quando torniamo siamo felici perché ritroviamo persone e cose che in vacanza comunque mancano, tristi perché le vacanze sono finite, ma con la testa già piena di nuovi progetti di viaggi.
Alla prossima.
Graziella, Luciano, Diego

Camping
1) Carcassonne
Camping Campeolè la Citè Route de St.Hilaire 11.000 Carcassonne Francia www.campeole.com

2) Zaragoza
Camping municipal Ciudad de Zaragoza c/San Juan de la Salle s/n 50012 Zaragoza Spagna www.campingzaragoza.com

3) Madrid
Camping Alpha c/calidad 1-28096 Getafe , Madrid Spagna www.campingalpha.com

4) Santiago de Compostela
Camping As Cancelas rua do 25 de xullo-35-1504 Santiago de Compostela Spagna www.campingascancelas.com

5) Lisbona
Camping Monsanto estrada da circunvalacao 1400-061 Monsanto/Lisboa Portogallo

6) Lagos
Camping Turiscampo estrada nacional 125 Espiche 8600 Lagos www.turiscampo.com

7) Gibilterra Camping Sureuropa camino de sobrevela s/n 11300 La Linea de la Concepcion www.campingsureuropa.com

8) Granada
Camping Sierra Nevada avenida Juan Pablo II n.23-18014 Granada Spagna www.campingsierranevada.com

9) Valencia
Camping Coll Vert playa de Pinedo 46012 Pinedo /Valencia Spagna www.collvertcamping.com

10) Saint. Cipryen Camping Cala Gogo Av. Lanoux-Plage de la lagune-les Capellans 66750 Saint Cipryen

11) Le Castellet Camping l’arbois du Castellet route nationale 8-Le Camp 5541 route des Haute du Camp 83330 Le Castellet www.clubarbois.com 12)Monetier Les Bains Camping municipal des 2 Glaciers

Il Viaggio Fai da Te – Autonoleggio Low cost in Francia, Spagna e Portogallo

 

 
Commenti

Nessun commento