Viaggio in Brasile

di Isoletta –
Eravamo in 2, il mio ragazzo ed io. Abbiamo aspettato tanto questo viaggio, che abbiamo organizzato completamente da soli.
Abbiamo preso il volo a/r con la Iberia, che si è rivelata, anche grazie a viaggi precedenti, molto più economica rispetto ad altre compagnie.
Il nostro viaggio era di 3 settimane e in base a questo ci stiamo studiati un possibile itinerario, prediligendo zone di mare, che amiamo entrambi. Vista la vastità del territorio brasiliano e le enormi distanze, abbiamo deciso di acquistare un brasil air pass, che permette di effettuare fino a 4 voli interni a scelta per la cifra di USD 350 (al cambio euro 260). Abbiamo scelto la compagnia brasiliana VASP, che sconsiglio a tutti vivamente!!!!
Per l’acquisto di un air-pass consigliamo la VARIG (anche se molto costosa) o la TAM.
Il nostro itinerario era:
Rio de Janeiro
Rio de Janeiro – Foz de Iguassu
Foz de Iguassu – Fortaleza (con visita a Jericoacoara e la costa nord di
Fortaleza)
Fortaleza – Recife (con visita a Porto de Galinhas e Maceiò) Salvador – San Paolo Ritorno da San Paolo.

Rio de Janeiro: città spettacolare, ne siamo rimasti letteralmente affascinati. Arrivati all’aeroporto abbiamo cambiato dei reais (1 EURO = R$ 3,50 circa) per le prime spese.
Abbiamo preso un taxi (R$ 45) che in mezzora ci ha portati a Copacabana, dove avevamo prenotato la nostra stanza. Copacabana è una zona molto turistica e gli hotel sono abbastanza cari. Noi avevamo prenotato su Internet una camera al Novo Copa Chalet (www.copachalet.com.br) per R$ 35 a camera a notte (= ? 10). Era a circa 5 minuti dalla spiaggia. Alla pousada abbiamo conosciuto tanti ragazzi brasiliani che lavoravano lì molto gentili e disponibili che ci hanno aiutato moltissimo: abbiamo organizzato un tour di una giornata per tutta rio con la Italbus, un tour alle favelas (davvero impressionante) e un altro giorno siamo andati da soli al Corcovado.
Rio è stupenda, a parte le mitiche spiagge famose in tutto il mondo (noi andavamo sempre a Copa o Ipanema) ci sono tanti posti da vedere. Ci spostavamo in taxi (soprattutto la sera), ma di giorno sempre in autobus (un biglietto R$ 0,60).
Cambio: vi consigliamo le “casas de cambio” nella zona del Copacabana Palace Hotel, hanno i tassi di cambio migliori.
A Rio si mangia benissimo: le churrascarie ancora ce le sognamo!!! Vi consigliamo queste:
churrascaria Carretao (www.carretao.com.br) a Copacabana e Ipanema
Spesa media per un pasto completo: R$ 20 incluso rodizio di carne e buffet completo!
Tra i ristoranti a kilo: kilogramma (lungo Av. Nossa Sen.ra de Copacabana), ma comunque abbiamo mangiato benissimo ovunque.
Tante persone ci avevano sconsigliato Copacabana per la sua pericolosità:
noi ci siamo trovati bene: certo stavamo attenti e seguivamo sempre le seguenti regole fondamentali:
– pochi soldi addosso e possibilmente non di grosso taglio
– niente macchina fotografica e telecamera in vista (di sera non le portavamo mai con noi)
– niente orologi, gioielli, nemmeno collane finte, niente che dia nell’occhio
– vestiti semplicissimi, niente tacchi, trucchi, borsetta, ecc..

Insomma, dopo qualche giorno a Rio e un po’ di abbronzatura non davamo più nell’occhio, non sembravamo affatto turisti.
Come ho detto, la compagnia VASP ci ha creato molti problemi: praticamente questa compagnia sta per fallire, quindi per ridurre le spese hanno tagliato moltissimi voli.
Quindi, a causa dei loro cambiamenti e annullamenti, abbiamo dovuto rinunciare a Foz de Iguassu.
Sarà un pretesto per tornare nuovamente in Brasile!
Così da Rio siamo dovuti andare a San Paolo per prendere l’unico volo per Fortaleza: abbiamo viaggiato di notte (4 ore di pullman comodissimo).
A Fortaleza abbiamo trovato un hotel molto carino, grazie all’aiuto di un tassista: hotel Seamar (R$ 80 a notte a camera) ma eravamo proprio sulla spiaggia di Iracema.(www.seamarhotel.com.br) Ma siamo stati solo una notte, perché la nostra meta era Jericoacoara!
Jeri si raggiunge solo con un pullman della compagnia Redencao, 6 ore di viaggio + mezzora in una jeep perché Jeri si trova in mezzo al deserto e l’ultimo tratto di strada è di terra e piena di buche.
Siamo stati 3 giorni: che paradiso! Stavamo alla pousada Avalon sulla Rua Principal (www.jericoacoara.tur.br/avalon) per R$ 70 al giorno a camera. Qui abbiamo fatto un giorno l’escursione in buggy alle lagune vicine, in giro delle dune.. bellissimo!
Altro luogo interessante da vedere: Combuco, a un’ora di pullman da Fortaleza. Sinceramente Fortaleza non ci è piaciuta per niente, come ci aspettavamo; infatti per noi era solo un luogo di passaggio.
Siamo tornati a Fortaleza e volo per Recife. A causa di altri ritardi della compagnia Vasp, abbiamo saltato Porto de Galinhas e puntato direttamente a Maceiò. Da Recife siamo andati alla rodoviaria e con un pullman della Real Alagoas in 4 ore siamo arrivati a Maceiò. Qui grazie ad un altro gentilissimo tassista abbiamo trovato una pousada molto economica, Pousada Rex (R$ 35 a notte a camera). Non era il massimo, ma per una notte!!! La nostra giornata a Maceiò l’abbiamo passata completamente al mare: abbiamo fatto un’uscita in mare in “Jangada”, l’imbarcazione tipica del Nord-Este.



Maceiò sta diventando pian piano molto turistica, e stanno crescendo complessi alberghieri come funghi. Qui il mare è bello, acqua limpida, ma oltre a questo non c’è nulla.
La sera siamo partiti alla volta di Salvador: 10 ore di pullman “leito”, praticamente abbiamo dormito tutto il tempo. Gli “onibus” sono molto economici e comodissimi, li consigliamo veramente!
Dalla rodiviaria di Salvador siamo andati in taxi al porto: la nostra meta qui era Morro S.Paolo.
Il Morro è un’isoletta a 2 ore di lancia veloce da Salvador (biglietto R$ 45 solo andata).
Non ci sono strade, macchine, moto.niente! Si cammina solo a piedi e dei ragazzi ti portano i bagagli con dei carrettini!!!! E’ davvero un paradiso!
Siamo stati per 5 giorni e stavamo alla pousada “Galeria da Fonte” in centro, a 5 min dalla spiaggia, ma con un prezzo di circa R$ 60 a notte. Le pousadas più vicine alla spiaggia erano molto più care.
Qui abbiamo visto il mare più bello del Brasile, spiagge bellissime, locali, bar che facevano musica la sera..fino all’alba. Qui siamo stati davvero bene.
Tornati a Salvador, dove trascorrevamo solo una notte e un giorno, abbiamo alloggiato a Barra, in una pousada molto accogliente: Pousada Malù, sul lungomare di Barra (R$ 70 a notte).
A noi Salvador non è piaciuta: forse perché siamo capitati di domenica, e al Pelourinho era tutto chiuso. Poca gente. Una visita al Mercato Modelo per comprare qualche souvenir, ma qui era tutto molto caro. Siamo andati in spiaggia. orrenda. per vedere un po’ di spiaggia decente bisogna allontanarsi almeno una trentina di chilometri dalla città.
Tutte le persone che abbiamo incontrato sono rimaste deluse da Bahia come noi.
Da Salvador volo per San Paolo, da dove dovevamo prendere l’aereo per l’Italia.
Breve visita a San Paolo, un caos di gente incredibile, sembra una “new-york” in stile sudamericano. niente di che, non vale la pena.

Consigli vari:
Portate sempre con voi la Lonely Planet: si è rivelata davvero utilissima!
Soldi: il Brasile è davvero molto molto economico: noi abbiamo speso circa ?
1.800 per 3 settimane incluso volo intercontinentale, voli interni, hotel, cibo, ecc..
Tre settimane secondo noi sono il minimo per visitare il Brasile: meno tempo non vale la pena. Nonostante noi ci eravamo ampiamente documentati sul brasile, le città, le distanze, vi possiamo assicurare che gli spostamenti sono lunghi e anche stancanti. A volte presi dall’euforia si rischia di trasformare una vacanza in un tour de force.
Ripensandoci ora, forse abbiamo voluto fare un po’ troppo come prima volta in Brasile.
Posti più amati: Rio de Janeiro, Jericoacoara (anche se il tragitto per arrivarci è massacrante), Morro San Paolo.
Ci siamo innamorati di questo paese fantastico, molto povero, ma pieno di allegria e gioia di vivere e non vediamo già l’ora di tornarci.

Il Viaggio Fai da Te – Hotel consigliati in Brasile

 

 
Commenti

Nessun commento