Il vicolo dei miracoli

di Marco Santamaria –
Un’ alternanza continua tra modernità e tradizione, tra futuro e storia, tra tecnologie all’avanguardia e tecniche tradizionali.
Questa e’ l’idea che mi ero fatto del Giappone leggendo i resoconti del “Viaggio in Giappone” di Virna e Savio e “Giappone per tutti” di Fabrizio. L’idea di una terra abitata da donne e uomini in profonda sintonia con una cultura millenaria impregnata di elementi animisti, eppure capaci di cogliere al meglio le opportunità del terzo millennio al punto di trasformare la Terra del Sol Levante in uno dei paesi più moderni al mondo

E’ Tokyo il cuore e il simbolo del progresso tecnologico e della rinascita del Giappone ma e’ nel distretto di Shinjuku, una città nella città situata nelle zona ovest della Capitale, che il futuro sembra aver preso il sopravvento sul presente.

E’ qui che sorge la stazione ferroviaria più trafficata dell’intero Pianeta dove ogni giorno transitano tre milioni e mezzo di persone. Qui, in uno spazio perfettamente organizzato e sempre brulicante di umanità, si incrociano centinaia di treni: dai velocissimi Shinkansen, i cosiddetti “treni proiettile” che sfrecciano per l’isola ad oltre 300 chilometri orari, ai treni locali che portano i pendolari dalla sterminata periferia agli uffici del centro, e le tante linee metropolitane che costituiscono la nervatura del sistema di trasporto della citta’.

E’ riduttiva la definizione di “stazione ferroviaria” per lo scalo di Shinjuku, si tratta in realtà di un microcosmo che comprende al suo interno due centri commerciali di otto piani ciascuno, decine e decine di ristoranti e negozi.



La zona circostante la stazione di Shinjuku, per la grande offerta di collegamenti e servizi rappresenta un’ottima scelta per i turisti che soggiornano a Tokyo: si puo’ pernottare a prezzi convenienti nei molti business hotel del quartiere utilizzando servizi di prenotazione online come quello offerto da Destinia.

Il carattere di questo quartiere speciale di Tokyo e’ segnato dai grattacieli: nella zona di Nishi Shinjuku sono concentrati i piu’ alti edifici per ufficio di Tokyo, decine e decine di torri che svettano verso il cielo. Su tutti primeggia il recente Tokyo Metropolitan Government Building, il palazzo municipale della città disegnato dall’architetto Kenzo Tange: dal 45/mo piano delle sue torri gemelle, a 202 metri dal suolo, si gode una magnifica vista della metropoli. Dall’osservatorio, cui e’ possibile accedere gratuitamente dalle 9,30 alle 23 di ogni giorno, si fronteggiano gli altri ‘’giganti’’ di Shinjuku: lo Shinjuku Park Tower, il Tokyo Opera City Tower, lo Shinjuku Mitsui Building e il bellissimo Mode Gakuen Cocoon Tower.

Eppure, come la radice di un filo d’arba che spacca il cemento pur di non farsi soffocare, a Shinjuku sopravvive un vicolo dove il tempo sembra essersi fermato.

Si tratta dell’ Omoide Yokocho, l’angolo della memoria, due strette vie situate a ridosso dei binari ferroviari nella zona ovest della stazione di Shinjuku. In quest’area angusta si insediarono, alla fine della seconda guerra mondiale, fra cumuli di macerie, le prime bancarelle che vendevano vestiti, scarpe, saponi e generi alimentari, che si trasformarono, nel periodo dell’economia controllata, nel mercato nero di  “Lucky Street”. Oggi tutti i piccoli locali di Omoide Yokocho, stretti uno accanto all’altro, spesso in grado di ospitare non piu’ di quattro-cinque clienti alla volta, offrono pasti economici e tradizionali. E’ qui che molti lavoratori e pendolari prima di far ritorno nei quartieri periferici decidono di consumare il loro pasto. Si puo’ scegliere tra i tanti venditori di Yakitori, spiedini composti da ogni possibile parte di pollo, arrostiti sulla carbonella, o sedersi intorno ad un bancone al centro del quale, tra nuvole di vapore, vengono cucinati ottimi ramen in brodo, gyoza e yakisoba.

Ma piu’ degli odori e dei sapori conta l’atmosfera: mangiando nei localini di questo vicolo magico potrete godere della compagnia cortese degli avventori del posto e magari farvi coinvolgere in qualche bevuta a base di Shochu o birra locale.

Autonoleggio – Noleggio Auto Low Cost in Giappone
Acquista guide turistiche a prezzi scontati su Amazon.it

 

 
Commenti

Nessun commento