Tutti gli articoli in Americhe

Foto di Sonia Lauriola

di Sonia Lauriola
Totale miglia 4112 – KM 6578
Ecco… questo è quello che si dice un viaggio on the road, probabilmente il termine è stato inventato proprio per indicare questa destinazione, il viaggio….sulle lunghe strade americane con un orizzonte infinito… certo il classico viaggio on the road dovrebbe partire da Los Angeles, ma stavolta ho preferito prenderlo un po’ più alla larga…. per poter raggiungere i parchi che di solito rimangono al margine e ogni volta ci si ripromette di visitarli… non stavolta però… Leggi tutto

fOTO DI ALICE TARANTINI

Di Alice Tarantini – 
Non lo so se sia vero che New York non dorma mai, perché io dopo decine di kilometri macinati durante il giorno, la notte ho dormito di sasso. Posso dire però, con grande certezza che New York respira, e non solo a Central Park, grande polmone verde al centro di Manhattan, respira in ogni avenue, nei caffè, negli illuminati teatri, in stazione, al supermarket, negli eleganti rooftop e nelle sporche metro, nei mercati multietnici e nei negozi di design. Leggi tutto

Palenque, Yucatan, Messico

di Eno Santecchia  – 
Il Messico è un Paese multicolore dove la gioia di vivere s’intreccia con il passato. Su questa nazione ho letto molti saggi e romanzi storici e ho scritto anche diversi “quaderni di viaggio”, frutto delle esperienze di altri viaggiatori e delle mie conoscenze. È uno dei luoghi che più desidero visitare, sempre tra i primi posti della lista ai miei pensieri archeologici e storico-culturali.  Leggi tutto

Bolivia - La strada della morte

di Massimo Gallizia – 
Fra un mese compio 75 anni e il modo migliore per festeggiare è fare un viaggio. Dove andare? Con chi? Lancio la proposta a mezzo Facebook per andare in Bolivia ed affrontare la discesa della “Strada della morte” in mountain bike. Unico ad accettare è l’amico Glauco, quarantenne residente in Perù. Detto fatto ci organizziamo prenotando passaggi in pullman sia per le andate che per il ritorno, prenotiamo anche la discesa con la “Gravity” . Leggi tutto

Peru - Parco Nazionale di Pucallpa

di Massimo Brigidi
Sabato, 16 maggio. Prima di lasciare Pucallpa raggiungo un centro commerciale che avevo adocchiato il giorno prima nelle vicinanze dell’aeroporto, per accaparrarmi rifornimenti di acqua, biscotti, pane e carne in scatola, qualora, in assenza di mezzi per tornare indietro nella stessa giornata, fossi costretto a rimanere al villaggio. Le incognite sono tante, compreso il ritorno da Suipino, che non è scontato sia un semplice ripercorrere a ritroso la stessa strada. Ho ricevuto informazioni di sola andata. Leggi tutto

Colombia - Guatape - Foto di Nicola Samà

di Nicola A. Samà – 
L’atterraggio a Medellin, nonostante qualche sobbalzo dell’aereo durante la discesa, avviene con l’applauso ormai consueto dei passeggeri. Noto che per entrare in Colombia da turisti non è richiesto il visto consolare. Veniamo da New York, dove abbiamo lasciato il clima freddo e quasi nevoso stagionale. Qui siamo appena sopra l’Equatore e, anche se soggiorniamo in una zona montuosa delle Ande a circa 2000 m. di altitudine, troviamo un clima primaverile stabile. Lasciando l’autostrada proveniente da Medellin, che si trova già quasi a 1500 metri s.l.m., saliamo più in alto per una stradina un po’ tortuosa, che poi diventa sterrata in prossimità della nostra abitazione, in località Vereda Las Mercedes. Leggi tutto

La Sky Line di Philadelphia - Stati Uniti

Di Mauro Callegari
Sabato 2 dicembre 2017 
Era ormai da tempo che mio cognato, Tony… sempre lui, aveva intenzione di trascinarmi a New York sotto il periodo natalizio: ”Sai cosa deve essere la Grande Mela sotto le feste? Tutta addobbata?” Si dicevo io… ma porco mondo chissà che freddo…. Alla fine però tornare a New York è sempre affascinante. Piccolo summit in famiglia e con noi si aggregano anche i due “piccoli” di famiglia Simona, mia nipote, ed Andrea, mio figlio. Leggi tutto

Brasilia, capitale del Brasile

di Eno Santecchia – 
Sin da piccolo mi ha incuriosito questa città nata dal nulla, l’aver conosciuto Silvia Rocha, viaggiatrice e studiosa brasiliana di lingue che apprezza molto l’Italia, raccontandomi della sua città, mi ha stimolato a scrivere di Brasilia. Una città nata solo 57 anni fa, su decisione governativa, nel cuore dell’altopiano Centrale, per essere la capitale federale del Brasile, quinto Paese più grande del mondo.
Hanno scritto: “È una città che non assomiglia a nessun altra”. Ciò che scrivo si basa su quanto mi ha raccontato e su ricerche da me effettuate. Leggi tutto