Tutti gli articoli con il tag Eno Santecchia

dal racconto di Eno Santecchia - Avventura con tanti confini

di Eno Santecchia –
Il treno per l’Africa si ferma ad Aswan
Nell’Ottocento l’uomo d’affari e politico britannico Cecil Rhodes (1853-1902) sognava di unire il sud e il nord del continente, dal Sud Africa all’Egitto, con la linea ferroviaria Cairo – Capo. Dal 1894 al 1923 la sua società mineraria controllò la regione chiamata in suo onore Rhodesia, oggi Zimbabwe e Zambia. Leggi tutto

Siria - Il sito archeologico di Palmira

di Eno Santecchia –

Umberto Migliorelli (ora ottuagenario) è stato direttore tecnico di un’impresa edile di medie dimensioni, con la grande passione per l’archeologia, alla quale ha dedicato le sue migliori energie: quaranta anni di viaggi in tutto il mondo e in scavi. Documentato e scrupoloso osservatore … delle costruzioni di ogni epoca, ha spiccate preferenze per i resti dell’Impero Romano e della civiltà cristiana. Leggi tutto

Grecia - Isola di Corfu - foto di Eno Santecchia

di Eno Santecchia –

Non c’è dubbio che Marina C. sia molto affezionata a Paleokastritsa, una frazione del Comune di Lakones, sulla costa ovest dell’isola di Corfù: sono venti anni che vi trascorre le ferie estive.
Nei primi viaggi, Marina percorse tutta l’isola in auto: la parte sud è ventosa e il mare non è particolare, a nord le coste sono più frastagliate, rocciose e verdi. In barca si possono ammirare le numerose grotte.  Leggi tutto

di Eno Santecchia –
Alfonso Caputo è il fondatore e direttore del MIDAC di Belforte del Chienti (MC) e di “Terra dell’Arte”, ma, in questa sede, non vogliamo occuparci del suo museo né delle sue opere. Bensì dei lunghi viaggi intorno al mondo alla ricerca di qualcosa che dia una risposta alle sue domande. La curiosità è il motorino d’avviamento della conoscenza e dello sviluppo. Leggi tutto

Foto di Eno Santecchia dal racconto Dalla Macedonia

di Eno Santecchia –
Siamo nella terra di Alessandro Magno nei primi decenni del Novecento. Xhabir era un commerciante di sale di Gurgunica, un villaggio a 18 km da Tetovo, quinta citta’ della Macedonia. Arrotolava e fumava le sigarette con il trinciato, d’inverno indossava una pelliccia di montone. L’uomo aveva un parente che durante la guerra del 1921-22 (per ristabilire l’unita’ e l’indipendenza della Turchia), aveva militato agli ordini del generale Mustafa’ Kemal. Leggi tutto